Il Viareggio Beach Soccer a Dicembre premiato dal Coni.

Il Viareggio Beach Soccer a Dicembre premiato dal Coni.

La società Viareggio Beach soccer ha ricevuto l’invito per essere premiata dal Coni Lucca  in occasione della giornata olimpica provinciale, per aver conquistato, lo scorso agosto la Supercoppa italiana.
La cerimonia  si svolgerà il giorno 3 Dicembre 2018 con inizio alle ore 17,00 al teatro Manzoni di Massarosa.
Nell’ occasione saranno altresì premiati anche gli atleti bianconeri Andrea Carpita, Dario Ramacciotti, Gabriele Gori e Simone Marinai per aver raggiunto il traguardo della conquista nel mese di  settembre del titolo continentale  con la Nazionale azzurra.

Viareggio BS 5° nel ranking europeo per club.

Viareggio BS 5° nel ranking europeo per club.

Tantissime le novità provenienti da Dubai per quanto riguarda la Euro Winners cup, la Champions League del beach soccer.
Il torneo, che si terrà dal 30 maggio al 9 giugno nella città portoghese di  Nazarè e giunto alla sua setttima edizione, proporrà diverse novità. La più importante poi, secondo le notizie che arrivano dafli Emirati Arabi, riguarda il criterio di partecipazione alla competizone.  Dal prossimo torneo si terrà conto infatti  di un nuovo sistema di valutazione per determinare le squadre che possono giocare nella griglia principale del torneo.  Il criterio prevede una classifica (Rank) di accesso sulla base delle partecipazioni alla Champions degli anni precedenti e della posizione di tutte le squadre nei campionati nazionali. Maggiore sarà il punteggio in classifica maggiore la possibilità di partecipazione.
Con  l ‘attuale ranking Portogallo Russia Italia Spagna Ucraina e Polonia potrebbero  essere rappresentate da tre formazioni e non due come in passato.
Nella classifica europea dei club, presentata stamania a Dubai da Bsww, il Viareggio beach soccer con 1059 punti , occupa uno strepitoso quinto posto, primo fra tutte le squadre italiane.
In testa alla classifica i portoghesi del Braga vincitori delle ultime due coppe campioni, seguiti dalle russe Kristall di San Pietroburgo e dalla Lokomotiv Mosca.
Al quarto posto, prima dei bianconeri che precedono i polacchi del Lodz , gli ucraini dell’Artur Music.
Intanto è stato definito il limite dei giocatori stranieri.
Le squadre partecipanti potranno inserire in rosa solo  un portiere e tre giocatori di movimento  stranieri.
Novità anche per i nomi dei tornei. Invariato il torneo principale che continuerà a chiamarsi Euro Winners Cup mentre il torneo di qualificazione, che lo scoro anno si chiamava Nazare Cup, dalla prossima stagione diventerà la Euro Winners Challenge.
All’evento di beach soccer sulle rive dell’Atlantico è prevista la partecipazione di circa 70 squadre maschili e 28 squadre femminili.

La notte delle stelle a Dubai. Llorenc miglior giocatore dell’anno.

La notte delle stelle a Dubai. Llorenc miglior giocatore dell’anno.

Il gran finale della Intercontinental cup è stata la premiazione del miglior giocatore dell’anno, che è andato  Llorenç il numero 10 spagnolo che nella finale dell’europeo aveva tentato di contendere con la nazionale iberica il titolo agli azzurri. Il miglior giocatore del beach soccer femminile dell’anno è andato alla talentuosa e splendida  Marina Fedorova della Russia.

Llorenç è entrato anche nel dream team dell’anno, le  miglior 5 stelle per la nazionale ideale, insieme con i brasiliani che gli hanno conteso il titolo di miglior giocatore Bruno Xavier e Datinha e con l’ex bianconero giapponese Ozu Moreira  ed il portiere portoghese Ellison Andrade.

Il miglior gol dell’anno è stato vinto dall’ attaccante spagnolo, Edu, così come il premio per il miglior event o dell’anno che è andato alla città portoghese costiera di Nazaré che ha organizzato la Euro Beach Soccer League e Women ‘ s ed Euro Beach Soccer Cup a Nazaré.

L’Iran batte la Russia e vince la Coppa Intercontinentale.

L’Iran batte la Russia e vince la Coppa Intercontinentale.

La nazionale iraniana ha vinto a Dubai la Coppa Intercontinentale 2018 battendo 4-2 la Russia in finale.
La squadra di Shishin e Makarov è apparsa stanca dopo dopo la prova convincente del giorno precedente in semifinale quando  aveva battuto i Campioni del mondo del Brasile ai calci di rigore.
Pesantissimo nella finalissima il negativo avvio per i russi sotto inizialmente per 3 a 0. Il tentativo di rimonta guidato da Poporotny non ha però prodotto gli effetti sperati. L’Iran difendendosi con ordine e giocando sulle ripartenze è riuscito a portare a casa un risultato prestigioso fra l’altro replicando il successo del 2013.
Per le piazze d’onore, terzo posto al Brasile con il 5-3 sulla sorpresa Egitto, quimnto posto per gli Usa di misura 4-3 sulla Spagna e settimo posto ai padroni di casa degli Emirati arabi sun Tahiti.
Nelle otto edizioni fin qui  disputate 3 vittorie alla Russia, 3 al Brasile ex campione in carica ed ora due all’Iran.
Peccato non aver avuto la possibilità di vedere in campo nella competizione la nazionale italiana Campione d’Europa.

 

Stamani a Dubai il lancio della stagione 2019. Tante le novità.

Stamani a Dubai il lancio della stagione 2019. Tante le novità.

Il lancio della nuova stagione di beach soccer è passato attraverso  vari annunci e la rivelazione del calendario Beach Soccer stamani  nel Grand Millennium Hotel di Dubai,
Alla presenza dii tanti personaggi del beach soccer si sono alternati alla presentazione Josep Ponst (responsabile delle competizioni a BSWW),  Gabino Renales (Vice-Presidente di BSWW) e Joan Cuscó (vicepresidente esecutivo di BSWW).
Il lancio è stato dato  dal signor Ponst che ha rivelato il calendario degli eventi, che comprende eventi ancora da comfermare al 100%  in Arabia Saudita, California, Messico, Portogallo e Nigeria.

Si è  poi discusso sugli sviluppi nel modo in cui le squadre sono classificate per la classifica delle squadre nazionali femminili, aggiungendo la speranza per il prossimo anno di rilasciare la classifica mondiale anche delle squadre nazionali femminili. ”

Gabino Renales ha poi chiarito alcune  modifiche che verranno apportate alla Euro Winners Cup  compreso il cambio di nome della fase di qualificazione preliminare, che nel 2019, sarà Chiamata Euro Winners Challenge (in precedenza era la Nazaré Beach Soccer Cup).  “Vogliamo anche aumentare il livello dei partecipanti”, ha commentato il Vice-Presidente. “Il numero delle quadre sarà ancora maggiore con  più concorrenti che mai.”
(Molte le novità anche dal punto di vista delle squadre partecipanti e della organizzazione diversa del  torneo ma di questo parleremo in altro articolo)

Ha poi continuato il suo intervento iniziando a introdurre il concetto di World Winners Cup, un nuovo evento di club che si terrà in Turchia ad  Alanya,dal  23 fino al 29 settembre 2019.” L’evento riunirà le migliori squadre di club del mondo che si daranno battaglia peril titolo finale.

Poi è stata la volta di Joan Cuscó di trattare vari argomenti argomenti tra cui la potenziale introduzione di VAR in Beach Soccer prevista per il workshop FIFA  dell’inizio del 2019, e, naturalmente per la FIFA Beach Soccer World Cup in Paraguay.

Alessio Murri ci ha lasciato.

Alessio Murri ci ha lasciato.

I dirigenti, i tecnici, i giocatori e gli amici del Viareggio Beach Soccer, lo staff del Beach Stadium Matteo Valenti di Viareggio e dello stabilimento balneare Flora, appresa la tristissima notizia si uniscono  al dolore dei familiari per la prematura scomparsa di Alessio Murri.
A Laila ed alla famiglia giunga un abbraccio sincero.

La Fifa Beach soccer world cup 2019 in Paraguay!

La Fifa Beach soccer world cup 2019 in Paraguay!

Questa mattina il Consiglio FIFA di Kigali (Ruanda) ha approvato la candidatura della FA paraguaiana per ospitare la prossima edizione del più grande spettacolo del beach soccer. BSWW è entusiasta di annunciare ufficialmente il Paraguay come paese ospitante della prossima Coppa del Mondo FIFA Beach Soccer 2019, in seguito alla decisione ratificata dal Consiglio FIFA tenutasi questa mattina a Kigali (Ruanda).  La competizione è prevista per novembre.

Questo rappresenta un passo importante per il beach soccer in Paraguay e conferma l’eccellente lavoro svolto dalla FA paraguaiana negli ultimi anni.  Dopo aver trasformato la squadra nazionale in una delle migliori squadre del mondo, il Paraguay estenderà il rapporto con lo sport organizzando il più grande evento del beach soccer.

Il Paraguay aveva già dimostrato le sue capacità organizzative nella Coppa del mondo di calcio sulla spiaggia nella FIFA – CONMEBOL Qualifier, tenutasi lo scorso febbraio a Asunción, in Brasile, dove Paraguay ed Equador si sono assicurati il ​​loro posto nella FIFA Beach Soccer World Cup Bahamas 2017.

Il presidente del CONMEBOL, Alejandro Domínguez, è stato tra i primi a congratularsi con la FA paraguaiana: ” Desidero congratularmi con l’Asociación Paraguaya de Fútbol e il presidente Robert Harrison per aver creduto in questo sogno e aver raggiunto l’organizzazione del primo Mondiale in assoluto nella storia del calcio paraguaiano “.

Questa sarà la decima Coppa del mondo di beach soccer FIFA dal momento che la prima è stata ospitata nel 2005 a Rio de Janeiro, dopo l’accordo tra Beach Soccer Worldwide e FIFA che ha reso il beach soccer una delle modalità FIFA.

Decisa anche l’assegnazione dei posti.

L’Europa disporrà di cinque squadre nella Coppa del mondo Paraguay 2019, mentre CONMEBOL avrà il Paraguay come ospitante e altri due formazioni. AFC manterrà le sue tre, proprio come CONCACAF e CAF che ne terranno due.  OFC avrà un rappresentante in Coppa del Mondo.
Fonte : Bsww

Il dipartimento BS disegna la nuova stagione.

Il dipartimento BS disegna la nuova stagione.

Dalla sabbia di Alghero all’estate 2019. Il beach soccer LND è già all’opera per disegnare la prossima stagione. Il Dipartimento Beach Soccer è tornato a riunirsi a poco più di un mese di distanza dal trionfo azzurro agli Europei. “Una vittoria che ha dato grande slancio alla nostra attività e dobbiamo essere bravi a cavalcare l’onda del successo” – è stato chiaro il coordinatore Roberto Desini, facendo un bilancio dell’attività appena conclusa e tracciando le linee guida della nuova stagione. “Dobbiamo dare delle certezze alle società e programmare con il massimo anticipo tutti gli eventi – prosegue Desini – questo sarà il compito principale del Dipartimento. Sarà necessario anche intensificare il dialogo con i club, per comprendere meglio le loro necessità e le criticità che ravvisano nella conduzione dell’attività. Programmazione e confronto con i club sono due asset fondamentali per una corretta gestione e per la crescita del movimento. Come sarà strategico che ogni Comitato Regionale abbia suo delegato al beach soccer ed organizzi almeno un torneo”. Nel corso della riunione del Consiglio del Dipartimento Beach Soccer, che si è svolto a Roma presso la sede della Lega Nazionale Dilettanti, sono stati analizzati tutti gli aspetti legati all’organizzazione del tour 2018. In modo particolare è stato affrontato il tema delle strutture, concentrando l’attenzione sugli standard necessari a garantire la migliore riuscita degli eventi, sottolineando ancora una volta l’importanza di incrociare le esigenze del campo con quelle di intrattenimento, due elementi che nel beach soccer devono sapersi fondere alla perfezione. Altro tema in discussione quello del rinnovo del format delle competizioni. Sul tavolo ci sono alcune ipotesi, tutte rivolte ad aumentare la competitività oltre a garantire maggiore equilibrio. “A breve organizzeremo un incontro con i club per un confronto totale – ha spiegato il coordinatore – dalle proposte di riforma dei campionati alle azioni strategiche per lo sviluppo della disciplina, individuando insieme delle proposte normative da portare all’attenzione della nuova governance federale”. Oltre a Desini, al Consiglio del Dipartimento Beach Soccer hanno preso parte Vincenzo Perri, Flavia Danelutti, Antonio Mazzetto, Ferdinando Arcopinto oltre al segretario Andrea Trepiedi. “E’ stata la mia prima esperienza con il beach soccer e non posso essere che soddisfatto – ha concluso Desini – Si è trattata di un’esperienza davvero entusiasmante culminata con la vittoria del campionato Europeo. Ho potuto sperimentare direttamente due delle caratteristiche migliori del beach soccer, quali sono il fair play e la correttezza tra giocatori e società. Ho inoltre apprezzato l’entusiasmo di atleti e dirigenti: dovranno essere sempre di più il traino per la nostra attività”.
Fonte: FIGC/LND