• Benvenuti nel sito del Viareggio Beach soccer.
  • CAMPIONI D’EUROPA NEL 2016
  • CAMPIONI D’ITALIA NEL 2016
  • Vincitori DELLA Coppa Italia NEL 2012 e NEL 2016
  • Vincitori della Supercoppa italiana NEL 2018
  • …a casa mia c’e’ tutto !!!
  • MATTEO VALENTI BEACH STADIUM VIAREGGIO
  • Email sito : viareggiobeachsoccer@libero.it
  • TUTTE LE NOTIZIE SUL BEACH SOCCER
  • VIAREGGIO BEACH SOCCER
AWBG Brasile-Italia 7-5 Ancora il Brasile in semifinale estromette gli azzurri

AWBG Brasile-Italia 7-5 Ancora il Brasile in semifinale estromette gli azzurri

Nella semifinale dei World beach games in Qatar la nazionale italiana di beach soccer si trova ancora di fronte il Brasile nella fase finale di una competizione mondiale. In pratica è la riedizione della semifinale dell’ultimo campionato del mondo alle Bahamas con i carioca che in quella occasione, non solo superarono
gli azzurri 8-4, ma poi salirono sul tetto del mondo vincendo la coppa.

Di quella spedizione sono ancora in squadra: Chiavaro, Frainetti, Zurlo, Marinai, Ramacciotti, Corosiniti, Gori, Palmacci   e Del Mestre mentre alla guida della squadra Del Duca  ha preso il posto di Massimo Agostini.  Carpita è subentrato ormai da tempo a Spada fra i pali italiani.
Nella gara di oggi una partenza non semplice vede i carioca portarsi sul doppio vantaggio nel primo tempo. La ripresa però vede gli azzurri in partita accorciare con Gabriele Gori. L’Italia non è fortunata perché  dopo solo un minuto il Brasile allunga ancora con Rodrigo.
Prima della fine del tempo Chiavaro trova il gol che porta l’Italia sotto di un solo gol 3-2 . Il finale della seconda frazione è purtroppo pesantissimo per l’Italia che nel giro di un minuto subisce tre gol in fila che fanno tremare le gambe agli azzurri che però tornano in campo per la terza frazione carichi e decisi a rimediare il risultato che si inverte nei numeri parziali . Prima Ramacciotti , poi Gori e quindi Palmacci restituiscono in poco più di un minuto il temporaneo 3-0 ai sudamericani. Le velleità degli azzurri dopo il 6-4 si spengono sul nuovo allungo di Lucas che porta a 7 le reti dei verde oro. A cinque dalla fine ancora Gori dimostra di valere la candidatura al pallone d’oro e accorcia per il 7-5 che seppur con cinque minuti ancora da giocare non fa più cambiare l’andamento della gara. Il Brasile si impone e domani nella finalissima affronterà la Russia che ha liquidato con un netto 6-2 l’Iran. La formazione asiatica domani sarà l’avversaria dell’Italia nella finale che vale la medaglia di bronzo.

 

Da segnalare  per le statistiche personali dei giocatori, dopo la centesima rete azzurra di Emmanuele Zurlo, il traguardo raggiunto delle 250 presenze azzurre del capitano Francesco Corosiniti.

BRASILE-ITALIA 7-5 (2-0; 4-2; 1-3)
Brasile:
Mao, Rafinha, Catarino, Rodrigo, Datinha; Rafa Padilha, Antonio, Filipe, Lucao, Boquinha, Rodrigo Souto; Mauricinho; All. Da Silva Costa
Italia: Del Mestre, Marinai, Ramacciotti, Chiavaro, Gori; Carpita, Corosiniti, Zurlo, Palmacci, Percia Montani, Frainetti; All. Del Duca
Arbitri: Mammadov (AZE), Robles (MEX), Liang (CHI), Nassur (MAD)
Marcatori: Gori (3), Ramacciotti, Chiavaro.

Domani la giornata delle finali con gli azzurri in campo a caccia della medaglia di bronzo. Questo il programma:
Finali (16 ottobre)
ore 16:30: Italia-Iran
ore 19:30: Brasile-Russia

L’articolo con i commenti di Figc/Lnd:

Gli Azzurri a caccia del terzo posto contro l’Iran. D
el Mestre: “Siamo stati sfortunati. Ora medaglia a tutti i costi”. Verdeoro e Russia si contenderanno il gradino più alto del podio

La sabbia di Katara Beach è amara per l’Italia. A Doha il Brasile conquista l’accesso alla finale dei World Beach Games 2019 battendo gli Azzurri per 7-5. Gli uomini di Emiliano Del Duca ora dovranno contendersi la medaglia di bronzo con l’Iran, nella sfida valida per il terzo e quarto posto nella competizione (calcio d’inizio domani alle 16:30, ora italiana). Il Brasile è come sempre squadra imbottita di campioni, con tanti apprezzati frequentatori del campionato italiano. La selezione verdeoro chiude il primo tempo sul 2-0, grazie alle reti di Filipe e Rodrigo. Distanza mantenuta anche nel secondo periodo, nonostante i centri di Gori e Chiavaro. Rodrigo è scatenato (3 gol) e Catarino fissa il nuovo parziale sul 4-2. Il terzo tempo è appannaggio dell’Italia con la carica dei viareggini. Ramacciotti e Gori, due volte a segno, permettono agli azzurri di restare in partita fino alla fine. Ma il gol di Lucao consente agli uomini di Da Silva Costa di mantenersi a distanza di sicurezza e di ottenere l’accesso alla finalissima di domani con la Russia. Per un confronto tra due assolute regine del Beach Soccer mondiale. Agli Azzurri resta per il momento la soddisfazione di aver perso una sola gara su quattro disputate e contro una delle nazionali più forti del pianeta.

“È stata una partita combattuta, contro la squadra più forte al mondo degli ultimi anni – ha spiegato Simone Marinai – le abbiamo tenuto testa fino all’ultimo, ma non siamo riusciti a vincere. Adesso tutti con la testa alla finale per il terzo e quarto posto di domani. Poi concentrati su Dubai e sul Mondiale, dove speriamo di poterci rifare”.

“Ci abbiamo provato fino alla fine e siamo stati anche un po’ sfortunati – il commento del portiere Simone Del Mestre – sono almeno un paio i gol presi su delle deviazioni. Sorte a parte è chiaro che contro il Brasile devi fare la partita perfetta e noi ci siamo andati vicino. L’importante era far bella figura e dimostrare di che pasta siamo fatti, anche in vista del Mondiale. Domani cercheremo a tutti i costi di portare a casa una medaglia”.

AWBG Doha: Italia ancora fra le prime quattro squadre al mondo.

AWBG Doha: Italia ancora fra le prime quattro squadre al mondo.

La Nazionale italiana  di beach soccer…. targata “muraglione”,  centra un ennesimo storico traguardo, quello di trovarsi ancora fra le prime quattro squadre al mondo in una competizione a livello continentale. Dopo aver brillantemente staccato il biglietto per questi giochi nel Maggio scorso.,  gli azzurri hanno centrato un altro straordinario obiettivo in questa fase finale dei giochi sulla spiaggia , quello di arrivare alle semifinali della competizione in compagnia di altre tre super potenze di questo sport, la Russia , l’Iran ed il Brasile campione del mondo che domani sarà l’avversario di Carpita, Marinai, Ramacciotti, e Gori. 

L’articolo della Figc:

Il primo obiettivo è raggiunto. L’Italia approda alle semifinali dei World Beach Games grazie alla vittoria per 5-4 sulla Spagna, conquistata sulla sabbia della beach arena di Doha. Tre vittorie su tre in Qatar per gli Azzurri di Emiliano Del Duca che ora dovranno affrontare il Brasile, primo classificato nel Gruppo A che si è imposto 7-4 sulla Svizzera nel match decisivo. La sfida con la selezione verdeoro è in programma domani, alle 19.30 (ora italiana).

Il passaggio del turno ai danni della Spagna è il frutto di una partita tirata e combattuta, nel perfetto stile dei confronti tra le due nazionali. La squadra allenata da Joaquin Alonso è sempre in vantaggio sugli Azzurri fino all’inizio del terzo tempo. Poi l’Italia, capace di contenere le distanze dagli avversari, sale in cattedra e chiude il conto in capo a 7 minuti con le reti in sequenza di Palmacci, Corosiniti (il pareggio) e Gori (il definitivo sorpasso). Basta un gol di scarto e la giusta concentrazione per raggiungere il primo traguardo nella competizione: arrivare tra le prime quattro formazioni al mondo.

“Sono felice, soprattutto per la squadra – le parole a caldo del CT Del Duca – sapevamo di dover fare una grande partita e così è stato. Le sfide con la Spagna non sono mai banali. Faccio i complimenti agli avversari, ma oggi abbiamo meritato noi di vincere”.

“Con la Spagna è sempre una battaglia – è il commento del capitano azzurro Francesco Corosiniti – Oggi siamo stati bravi a gestirla. Abbiamo ribaltato il risultato ed abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo: arrivare in semifinale”.

“Un grande risultato anche oggi e una grande prova di orgoglio da parte nostra – ha aggiunto il bomber Gabriele Gori – sono queste le partite in cui il nostro carattere viene fuori. Siamo stati bravi ad avere pazienza e a mantenere sempre con la giusta concentrazione”.

Fonte: Figc /Lnd

Tutte le notizie sulla Nazionale italiana di Beach Soccer con risultati, gare, presenze, cliccando su nella home page del sito.

World beach games : Italia batte la Spagna 5-4 e si regala la semifinale

World beach games : Italia batte la Spagna 5-4 e si regala la semifinale

La nazionale italiana di beach soccer supera la Spagna 5-4 nella terza gara del girone, quella valida per il passaggio del turno, e centra il passaggio alla fase successiva. Gli azzurri sono riusciti pur con una inferiore condizione fisica a ribaltare una gara che si era messa. Subito in vantaggio la Spagna nel primo tempo. Ad iniziuo secondo tempo il raddoppio iberico ma l’Italia gioca ed è in partita. Palmacci accorcia le distanze ma passano solo 4 secondi e la Spagna allunga ancora con Javy Torres.
Ancora tre minuti e gli azzurri tornano sotto con la rete di Gabriele Gori e con questo risultato finisce la ripresa.
Nella terza parte di gara dopo solo un minuto il 4-2 di Cintas che sembra condannare i giocatori di Emiliano Del Duca. Ma gli azzurri non sono morti e sfoderano un finale pirotecnico. Palmacci e capitan Corosiniti subito dopo colmano  il divario.  Il gol vittoria  a cinque minuti dalla fine con l’ennesimo capolavoro di Tin Tin Gori che porta l’Italia in vantaggio. Gli ultimi cinque minuti sono ovviamente di sofferenza ma gli azzurri riescono a mantenere inviolata la porta e regalarsi una semifinale di assoluto prestigio.

SPAGNA-ITALIA 4-5 (0-1; 2-2; 3-1)

Italia: Del Mestre, Marinai, Ramacciotti, Chiavaro, Gori; Carpita, Corosiniti, Zurlo, Palmacci, Percia Montani, Frainetti; All. Del Duca
Spagna: Pablo, Antonio, Cintas, Adri Frutos, Eduard; Dona, Pedro, Llorenc, Chiki, Javi Torres, David, Domi; All. Alonso
Arbitri: Cortez (ECU), Al Mansoury (UAE), Mammadov (AZE), Habed Rabo (LEB)

Marcatori: Palmacci (2), Gori (2)  Corosiniti (I),

Programma

Semifinali 15 ottobre
ore 16:30: Iran – Russia
ore 19:30: Italia-Brasile

Finali (16 ottobre)
ore 16:30: 3/4 posto
ore 19:30: 1/2 posto

Doha World beach games: Italia di slancio 5-3 anche sul Messico.

Doha World beach games: Italia di slancio 5-3 anche sul Messico.

Azzurri ok anche contro il Messico. Finisce 5-3 per gli uomini di Emiliano Del Duca al termine di una sfida tesa e combattuta, la seconda per l’Italbeach alla fase finale dei World Beach Games in Qatar. La gara si avvia con un monologo italiano. Gori ci prova dopo due minuti su rovesciata. Al 4’, con lo stesso gesto atletico, firma il vantaggio azzurro. Dopo 3 minuti Zurlo sigla il raddoppio: resiste al contrasto di Mosco Mendez per esplodere un micidiale colpo da sotto. Sembra un preludio ad una sinfonia azzurra. Infatti, in avvio di secondo tempo, Gori fa 3-0. Ma i messicani si riscuotono e riescono a chiedere il periodo in vantaggio: doppietta di Maldonado e centro di Vizcarra, e la squadra di Raya Mejia si porta sul 3-2. Ci pensa però Palmacci a mantenere le distanze, con un ace su calcio d’inizio dopo la rete del numero 11 messicano. A chiudere i giochi ci pensa chi li aveva aperti: Gori fa 5-3 e tripletta per lui in partita. Con questa vittoria, l’Italia è in testa al girone B insieme alla Spagna (8-5 oggi contro le Isole Salomone, stesso risultato degli Azzurri). Il passaggio in semifinale si decide domani, nel match da dentro o fuori con gli iberici (ore 18.30, ora italiana).

ITALIA-MESSICO 5-3 (2-0; 2-3; 1-0)

Italia: Del Mestre, Marinai, Ramacciotti, Chiavaro, Gori; Carpita, Corosiniti, Zurlo, Palmacci, Percia Montani, Frainetti; All. Del Duca

Messico: Villasenor, Rodriguez, Hernandez, Maldonado, Villa; Portilla, B. Mosco, Martinez, Samano, Sanchez, Vizcarra, Macias; All. Raya Mejia
Arbitri: Nassur (Mad), Ostrowski (Pol), Cortez (Ecu), Gomes (Port)

Marcatori: Gori (3),  Zurlo,  Palmacci

Fonte: Figc

WBG Doha: La Nazionale vince 8-5 all’esordio con le isole salomone

WBG Doha: La Nazionale vince 8-5 all’esordio con le isole salomone

La nazionale italiana di beach soccer ha vinto questo pomeriggio a Doha 8-5 contro le Isolo Solomon la gara di esordio dei World beach games 2019 . L’esordio di Doha ha visto gli azzurri disputare un buon primo tempo durante il quale si sono portati  in vantaggio con Gori in rovesciata e, dopo il pareggio degli avversari, hanno allungato fino al 3-1 con Corosiniti e Zurlo. La gara che sembrava in discesa si  è complicata nella  ripresa. Dopo il 4-1 ancora di Gori (costretto a giocare con i piedi fasciati per problemi dovuti alla temperatura troppo elevata della sabbia dei giorni precedenti) i ragazzi di Del Duca hanno subito due gol ravvicinati con i quali la formazione del  Pacifico si è riportata in partita. E’ stato Palmacci con una bomba su tiro libero a riallungare per gli azzurri quando mancavano 6 primi alla fine di tempo. Dopo nemmeno un minuto è arrivato ancora il gol degli avversari che ha riaperto i giochi. La risposta azzurra di Percia Montani per il 6-4 di chiusura frazione con Del Mestre bravo a respingere un penalty avversario.
Sui volti dei giocatori e dei direttori di gara sono evidenti fatica e sudore per una temperatura ai limiti del sopportabile. Nella terza frazione gli azzurri cercano di gestire la gara e trovano ancora il gol con un tiro libero di Palmacci che di piatto centra l’angolo  basso alla sinistra del portiere e in chiusura, dopo il quinto gol degli avversari, la rovesciata di Gori che di infila in rete  e chiude l’incontro sull’8-5. Domani giornata di riposo per la partecipazione delle squadre alla cerimonia di apertura dei giochi quindi si tornerà in campo Domenica per la gara contro il Mexico sconfitto nella gara odierna dalla Spagna.

Italia: Carpita, Corosiniti, Chiavaro, Marinai, Ramacciotti, Frainetti, Palmacci, Percia Montani , Gori, Zurlo, Del Mestre.

Marcatori: Gori (3) Palmacci (2), Corosiniti, Percia Montani.

Photo: BSWW

World Beach Games: i convocati e il programma gare

World Beach Games: i convocati e il programma gare

Live streaming su Olympicchannel.com

E’ tutto pronto per la prima edizione dei World Beach Games, in programma a Doha, in Qatar, dall’11 al 16 ottobre. La manifestazione multidisciplinare, nata formalmente nel 2015, è organizzata dall’ANOC, l’Associazione dei Comitati Olimpici Mondiali. All’evento prenderanno parte 1240 atleti, in rappresentanza di 97 Paesi, chiamati a confrontarsi in 14 discipline. Il Beach Soccer la farà da padrone. L’Italia qualificata grazie al 3^ posto conquistato a Salou in Spagna  lo scorso maggio sarà una delle cinque squadre europee a giocarsi una competizione a cui partecipano sedici nazionali provenienti da tutto il mondo divise in quattro gironi formati da altrettante squadre. Il regolamento è semplice: le prime di ogni raggruppamento si qualificano per le semifinali in programma martedì 15. La finale per il 3^ e 4^ posto e quella per assegnare il titolo si disputano mercoledì 16 ottobre. Il gruppo convocato dal ct Emiliano Del Duca è quasi lo stesso che ha giocato l’ultima competizione, le Superfinal in Portogallo. Due i cambi: Gabriele Gori torna dopo l’infortunio che gli ha fatto saltare i Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia e le Superfinal. Marcello Perciamontani, alla sua seconda partecipazione assoluta in un torneo ufficiale con la maglia azzurra, prende il posto di Pietro Palazzolo. La squadra partirà da Roma nella notte dell’8 ottobre e sarà a Doha nella prima mattinata del 9. Tre allenamenti prima dell’esordio in programma venerdì 11 ottobre alle 15.30 (ora italiana) con le Isole Salomone. Un giorno di pausa e l’Italia torna sulla sabbia domenica alle 21.30 per affrontare il Messico. Ultima partita del girone lunedì alle 18.30 con la Spagna.     I convocati:

Portieri: Andrea Carpita (Viareggio BS), Simone Del Mestre (HC Samb BS);
Difensori: Alfio Chiavaro (Catania BS), Francesco Corosiniti (Catania BS);
Esterni: Alessio Frainetti (BS Terracina), Gentilin Josep Junior (HC Samb BS), Simone Marinai (Viareggio BS), Marcello Perciamontani (HCSamb BS), Paolo Palmacci (Catania BS), Dario Ramacciotti (Viareggio BS).
Attaccanti: Emmanuele Zurlo (Catania BS), Gabriele Gori (Viareggio BS).

Staff – Commissario tecnico: Emiliano Del Duca; Capo Delegazione: Massimo Agostini; Dirigente Accompagnatore: Ferdinando Arcopinto; Segretario: Sabrina Filacchione; Assistente Allenatore: Michele Leghissa; Preparatore Atletico: Paolo La Rocca; Preparatore dei Portieri: Antonino Nosdeo; Medico: Alvise Clarioni

I gironi:
Girone A. Brasile, Svizzera, Emirati Arabi Uniti, Marcco
Girone B: Italia, Spagna, Messico, Isole Salomone
Girone C: Iran, Paraguay, Senegal, Ucraina
Girone D: Russia, Giappone, Uruguay, El Salvador

Fonte: FIGC -LND

Coppa Intercontinentale: sorteggiati i gironi.

Coppa Intercontinentale: sorteggiati i gironi.

Se a Doha è arrivata la nazionale azzurra per i World Beach Games, poco più in, si sono svolti questa  mattina, con la brillante assistenza dell’ex giocatore del Real Madrid Michel Salgado, i sorteggi per i gironi della prossima Coppa intercontinentale di Beach Soccer in programma dal 5 al 9 Novembre prossimi a Dubai .

Le otto squadre in concorso sono state divise in due gruppi con gli azzurri che sono stati inseriti nel primo girone:

Gruppo A: Em. Arabi Uniti, Giappone, Italia e Spagna
Gruppo B: Russia, Iran, Messico ed Egitto

Il torneo 2019 non vedrà nessuna debuttante sulla sabbia negli Emirati Arabi Uniti, ma sarà solo la seconda apparizione per Italia e Spagna, mentre la Russia manterrà il suo record di essere l’unica squadra, oltre ai loro padroni di casa emiratini, ad aver partecipato ad ogni singola edizione.

Proprio la Russia condivide il record per il maggior numero di Coppe Intercontinentali vinte con il Brasile (3), e questa edizione 2019 potrebbe essere l’occasione perfetta per gli uomini di Mikhail Likhachev di realizzare il poker.

Anche i detentori in carica dell’Iran saranno desiderosi di sfruttare al meglio l’assenza dei brasiliani di Gilberto, perché  potrebbero pareggiare il numero di vittorie con Brasile e la Russia.

 

 

La nazionale tedesca in allenamento a Viareggio

La nazionale tedesca in allenamento a Viareggio

La nazionale di Beach Soccer della Germania si sta allenando in questi giorni al Beach Stadium di Viareggio. Abbiamo incontrato il Ct Matteo Marrucci (nella foto) ex giocatore bianconero e difensore azzurro che ha spiegato la presenza della nazionale tedesca  sulle rive del Tirreno.
“Siamo venuti a fare questo training camp con la Germania dal 1 al 06 ottobre perchè avevamo in mente di finire la stagione con un attiviutà che fosse utile
per la prossima stagione,  infatti ci sono giocatori nuovi che sono venuti fuori dall’ultimo campionato e siamo venuti a Viareggio perchè qui c’è ncora la bella stagione mentre in Germania avremmo dovuto allenarci in strutture al chiuso. I giocatori avrebbero dovuto comunque prendere un aereo per spostarsi all’interno della Germania e quindi un volo da Berlino a Monaco o da Berlino a Pisa cambiava poco. In più, qui,  c’è  il vantaggio della bella stagione e di restare all’aperto. Inoltre potremo fare un amichevole col Viareggio, cosa che spero si realizzi sabato mattina, e per i miei ragazzi sarà  comunque una bella esperienza.
A Novembre avremo delle amichevoli in Germania e, non avendo tornei o gare importanti perchè non ci siamo qualificati, vogliamo comunque tenere il passo delle nazionali più forti che continuano sempre a giocare questo perché,  gia sono più forti,  e se noi ci fermiamo ora e si riprende a marzo, non recuperiamo mai.
Quindi dal punto di vista degli allenamenti cerchiamo di lavorare sia ora che a novembre per poi ripartire a Marzo solo dopo 
, una sosta breve.
In questi giorni mi sto avvalendo anche del supporto di Andrea Ferrari mitico Preparatore atletico del Viareggio Beach Soccer dal 2012 ( e del ferrarista Charles Leclerc. ndr) e ho approfittato del fatto di essere a Viareggio per avere anche lui  e sono stato fortunato perchè abbiamo beccato non volendo proprio la settimana fra i Gran Premi di Russia e Giappone.  Anzi lo ringrazio pubblicamente perché,  mi rendo conto che è sempre lontano da Viareggio e, nonostante questo, impiega il suo tempo per noi in questa settimana.
Non avendo noi avuto un preparatore atletico stabile,  non ci può che fare  altro che bene perchè io, negli ultimi due anni non ho mai avuto questo tipo di collaboratore come  può avere la stessa Italia con Larocca  o come in passato con Coletti o come hanno le squadre più avanti di noi sotto tanti punti di vista come Portogallo, Russia ecc. Per noi, il lavoro del preparatore atletico è nuovo, e sicuramente mi sarà di grande aiuto.