Intercontinental cup. Italia battuta dal Giappone 4-6. 100° gol azzurro per Ramacciotti.

Intercontinental cup. Italia battuta dal Giappone 4-6. 100° gol azzurro per Ramacciotti.

L’Italia non inizia nel modo migliore la Intercontinental cup di Dubai uscendo sconfitta nel primo confronto in terra asiatica dal Giappone. E pensare che magari a differenza di altre volte gli azzurri erano anche partiti bene portandosi sul doppio vantaggio grazie ad un siluro su tiro libero di Gori ed al raddoppio di Zurlo servito da Palmacci. La nazionale italiana ha però subito il ritorno dei nipponici che si sono riportati in parità con due reti,  a fine primo tempo ed in chiusura di seconda frazione. La fase particolarmente negativa per i ragazzi di Del Duca è arrivata nella terza frazione di gara con la formazione azzurra che, nei primi sei minuti della ripresa, ha subito la pressione giapponese con tre reti di fila dal 24° al 32° minuto di gioco. Dopo la tripletta subita, l’Italia, si è svegliata dal torpore e ha tentato la difficile rimonta andando a segno prima con Gori su tiro libero e poi con Ramacciotti bravo a spedire in rete la sua 100^ rete azzurra con un tocco di piatto su assist di Palmacci. Sulla ripresa del gioco con gli azzurri pronti a tentare l’ultimo assalto è però arrivato il gol giapponese sulla falsariga di un azione identica già subita nella fase centrale di gara. Il gol nipponico ed il poco tempo residuo hanno in pratica cancellato ogni speranza di recupero e la gara si è conclusa sul 6-4 in favore di Ozu e compagni.
Battaglia persa  ma guerra ancora alla portata anche se ci sarà da battere domani i padroni di casa, che oggi hanno ceduto solo ai rigori alla Spagna, per poi tentare l’impresa sconfiggendo gli iberici.

Italia: Carpita, Frainetti, Marinai, Gentilin, Corosinti, Ramacciotti, Percia Montani, Giordani, Palmacci, Gori, Zurlo, Del Mestre. All. Del Duca

Marcatori: Gori 2 Ramacciotti, Zurlo,

Intercontinental Cup: i convocati e il programma gare.

Intercontinental Cup: i convocati e il programma gare.

In conclusione del primo ritiro azzurro sulla spiaggia di Viareggio, la Nazionale di beach soccer si prepara a lasciare l’Italia per partecipare a due eventi di grande prestigio. Il primo sarà a Dubai la prossima settimana. Tutti confermati i quattro bianco neri. Questo l’articolo della Figc  sul prossimo impegno:

E’ tutto pronto per la nona edizione dell’Intercontinental Cup, in programma sulla Kite Beach di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, dal 5 al 9 novembre. L’Italia, alla sua seconda partecipazione, è stata inserita nel girone A con i padroni di casa degli Emirati Arabi Uniti, il Giappone e la Spagna. Nell’altro raggruppamento (B) troviamo i tre volte vincitori del trofeo della Russia, l’Iran, il Messico e l’Egitto.  Le prime due classificate di ogni girone si affronteranno in semifinale, la prima dell’A con la seconda del B e viceversa mentre le altre si sfideranno per le posizioni di rincalzo. Le vincenti si giocheranno il trofeo mentre le altre due si affronteranno nella finale per il 3^ e 4^ posto.

Il gruppo convocato dal ct Emiliano Del Duca è lo stesso che si è allenato in questi giorni a Viareggio tranne il portiere Alessio Battini. La squadra partirà da Roma nella notte del 2 novembre e sarà a Dubai nella prima mattinata del 3. Quattro allenamenti prima dell’esordio in programma martedì 5 novembre alle 13.15 (ora italiana) il Giappone. La seconda sfida con gli Emirati Arabi Uniti è in programma il giorno dopo alle 14.30. Ultima gara del girone giovedì alle 13.15 con la Spagna. Le semifinali e le finali si disputano venerdì e sabato 8 e 9 novembre.

I convocati
Portieri: Andrea Carpita (Viareggio BS), Simone Del Mestre (HC Sambenedettese)
Difensori: Francesco Corosiniti (Catania BS), Dario Ramacciotti (Viareggio BS);
Esterni: Alessio Frainetti; Josep Junior Gentilin (HC Sambenedettese), Marco Giordani, Simone Marinai (Viareggio BS), Paolo Palmacci (Catania BS);
Attaccanti: Gabriele Gori (Viareggio BS), Emmanuele Zurlo (Catania BS), Marcello Percia Montani (HC Sambenedettese)

Staff
Ct: Emiliano Del Duca
Dirigente accompagnatore: Ferdinando Arcopinto
Assistente allenatore: Michele Leghissa
Preparatore dei portieri: Antonino Nosdeo
Preparatore atletico: Paolo Larocca
Medico federale: Gianluca Fedeli
Fisioterapista: Paolo Tiberi
Segretario: Sabrina Filacchione

Programma
Girone A. Emirati Arabi Uniti, Giappone, Italia e Spagna
Girone B: Russia, Iran, Messico e Egitto

05/Nov/2019   16:15  (13,15 italiane ) Group A  Japan – Italy
05/Nov/2019  17:30   Group A  Spain – UAE
05/Nov/2019  18:45   Group B  Egypt – Russia
05/Nov/2019  20:00  Group B  Iran – Mexico
06/Nov/2019  16:15   Group A  Japan – Spain
06/Nov/2019 17:30  (14,30 italiane ) Group A UAE – Italy 
06/Nov/2019  18:45  Group B   Russia – Mexico
06/Nov/2019  20:00  Group B   Iran – Egypt
07/Nov/2019  16:15  (13,15 italiane ) Group A Italy – Spain
07/Nov/2019  17:30  Group B  Mexico – Egypt
07/Nov/2019  18:45  Group A  UAE – Japan
07/Nov/2019  20:00  Group B  Russia – Iran
08/Nov/2019  16:15  Play-off for 5th Place
08/Nov/2019  17:30  Play-off for 5th Place
08/Nov/2019  18:45  Semi-finals
08/Nov/2019  20:00  Semi-finals
09/Nov/2019  16:15  Play-off for 7th Place
09/Nov/2019  17:30  Play-off for 5th Place
09/Nov/2019  18:45  Play-off for 3rd place
09/Nov/2019  20:00  Final

Fonte: Figc.it
Foto: Bsww

Azzurri in ritiro a Viareggio in vista della Coppa Intercontinentale

Azzurri in ritiro a Viareggio in vista della Coppa Intercontinentale

La nazionale azzurra di beach soccer è in ritiro a Viareggio per la  preparazione in vista della prossima Coppa Intercontinentale in programma a Dubai negli Emirati Arabi la prossima settimana.
La delegazione azzurra alloggia all’Hotel Bellariviera e si allena in casa del Viareggio beach soccer ovvero sulla sabbia del Beach Stadium Matteo Valenti  al Bagno flora dove, il campo da gioco, resterà aperto tutto l’inverno.

L’articolo della Figc:

Azzurri di nuovo al lavoro. Archiviata la delusione di Doha, con l’Italia che si è piazzata solo al quarto posto ai World Beach Games 2019 disputati in Qatar, il Ct Emiliano Del Duca ha convocato 13 giocatori per il raduno in programma a Viareggio. Tre i portieri: oltre a Del Mestre e Carpita, c’è anche Battini con la comitiva azzurra nel ritiro in Versilia. Tra gli esterni convocato Marco Giordani. Ritrovo a partire da lunedì 28, con il primo allenamento. Martedì e mercoledì doppia seduta, una al mattino ed una al pomeriggio. Poi il commissario tecnico farà le sue scelte per l’International Cup, in programma a Dubai dal 5 all’11 novembre.

L’Italia, inserita nel gruppo A della competizione, nella fase eliminatoria se la vedrà con i padroni di casa degli Emirati Arabi, Giappone e Spagna.

L’elenco dei convocati

Portieri: Andrea Carpita (Viareggio BS), Simone Del Mestre (Happy Car Sambenedettese), Alessio Battini;
Difensori: Francesco Corosiniti (Catania BS), Dario Ramacciotti (Viareggio BS);
Esterni: Alessio Frainetti; Josep Junior Gentilin (HC Sambenedettese), Marco Giordani, Simone Marinai (Viareggio BS), Paolo Palmacci (Catania BS);
Attaccanti: Gabriele Gori (Viareggio BS), Emmanuele Zurlo (Catania BS), Marcello Percia Montani (HC Sambenedettese).

Staff – Allenatore: Emiliano Del Duca; Assistente allenatore: Michele Leghissa; Preparatore dei portieri: Antonino Nosdeo; Preparatore atletico: Paolo Larocca; Medico: Alessandro Annibaldi; Segretario: Sabrina Filacchione.

Al Flamengo (maschile) ed al Pavia (femminile)  la Word Winners Cup

Al Flamengo (maschile) ed al Pavia (femminile) la Word Winners Cup

Il Flamengo, club brasiliano di beach soccer,  ha battuto 5-3 il Meizhou Hakka la squadra cinese di Ramiro Amarelle in finale ed ha vinto la World winners cup ad Antalya in Turchia. Alla formazione spagnola del Levante la terza piazza conquistata dopo i calci di rigore contro  la formazione iraniana del Shahin Khazar .

Alla cerimonia di premiazione, il portoghese  Leo Martins di Meizhou Hakka ha vinto il premio per il miglior giocatore, mentre Filipe dell’Alanya , dopo aver segnato un incredibile set di 7 gol nell’ultimo giorno, ha superato Gabriele Gori per il titolo di capocannoniere.  Il portoghese Andrade (Flamengo) ha vinto il miglior portiere.

Meizhou Hakka (CHN) 3-5 Flamengo (BRA) – FINALE
Shahin Khazar (IRN) 5(4)-(5)5 Levante UD (ESP) – 3/4° posto
Rostocker Robben (GER) 6-10 Alanya BS (TUR) – 5/6° posto

___________________________

Il vero capolavoro di questa World winners cup lo hanno fatto nella competizione le giocatrici della Pavia Lokrians che hanno vinto il titolo femminile. Le atlete italiane hanno vinto la competizione trascinate  dalle fuoriclasse Lele Villar e dall’altra brasiliana Barbara Colodetti, che ha vinto sia il premio MVP che il premio Top Scorer, ed ha realizzato  una doppietta in finale per i Pavia Lokrians  così come la stella Villar.

Al posto d’onore il Lady Grembach con la portiere Ana Beatriz, che ha anche segnato una doppietta in finale, che ha vinto il trofeo per miglior portiere.

Molte giocatrici  della neo-costituita nazionale brasiliana, fresche del bronzo ai World Beach Games in Qatar, alla fine hanno fatto la differenza.

Pavia Lokrians (ITA) 4-3 Lady Grembach Lodz (POL) (Finale)

Foto: BSWW

La Russia ospiterà la FIFA Beach Soccer World Cup 2021.

La Russia ospiterà la FIFA Beach Soccer World Cup 2021.

L’edizione 2021 della FIFa Beach Soccer World Cup si giocherà in Russia, dopo la ratifica alla riunione del Consiglio FIFA di questa mattina in Cina. La richiesta della Federazione calcistica russa (FUR) ha prevalso sulle altre due candidature presentate, quella salvadoregna quella  cilena.

La Russia, uno dei punti caldi più attivi, più forti e prestigiosi al mondo per il beach soccer, ha condotto un lodevole lavoro nello sviluppo e nel rafforzamento del beach soccer nazionale e internazionale, organizzando un evento annuale di prima classe. L’ultimo FIFA Beach Soccer World Qualifier, tenutosi lo scorso luglio a Mosca, ha evidenziato ancora una volta  eccellente capacità organizzativa russa ed il gusto speciale per tutto il beach soccer.

La federazione calcistica russa, con il presidente Alexander Dyukov e il segretario generale Aleksandr Alaev, meritano pienamente di essere insignita dell’organizzazione della massima competizione del beach soccer, dopo tanti anni di impegno e di ottimo lavoro.

World Winners cup. Da domani ad Alanya i sedicesimi di finale.

World Winners cup. Da domani ad Alanya i sedicesimi di finale.

E’ in corso di svolgimento ad Alanya in Turchia la prima edizione della World Winners cup 2019.   Molti club blasonati hanno scelto di non partecipare al torneo  ma, nonostante questo, ci sono formazioni di spessore e, tanti volti noti al pubblico italiano,  anche in questa competizione lo troviamo, come ad esempio, con i polacchi del Boca Gdansk ci sono il bomber Gabriele Tin Tin Gori e Luca Addarii oltre all’ex bianconero Sandro Spaccarotella, con i cinesi del  Meizhou Hakka Leo e Be Martins e Jordan con Dona in porta, nel Flamengo (BRA) Eudin, Lucas il portoghese Andrade e lo spagnolo Llorenc. Con i turchi dell Alanya il brasiliano Felipe e i  bianconeri Bruno Xavier e Dejan Stankovic. Non si sono qualificate ai sedicesimi la formazione del Al Arabi con il portiere viareggino  Matteo Costa ed il brasiliano  ex Pisa Gabriel  oltre all’ unica squadra italiana in concorso, ka formazione siciliana del Licata che non è riuscita a superare il primo turno.
Questo il programma  di domani visibile in streaming per  gli appassionati su Bsww:

09:30  Round of 16 Meizhou Hakka  (CHN) – Real Munster  (GER)
10:45  Round of 16 Rostocker Robben (GER) – Boca Gdansk  (POL)
12:00  Round of 16 Levante (ESP)- Golsapoosh Yazd Img (IRN)
13:30  Round of 16 Bsc krylya sovetov (RUS) – New Team BS Brussels   (BEL)
13:30  Round of 16 Shahin Khazar  (IRN) – B.Q. All Star Club B. (THA)
13:30  Round of 16 CR Flamengo (BRA) – BSC Vybor  (UKR)
14:45  Round of 16 Masafi Al-Wasat (IRQ) – BSC Copenhagen  (DEN)
16:00  Round of 16 Alanya Belediye Spor (TUR) – APS Napoli Patron  (GRE)

Nella competizione femminile il Pavia Lokrians sta disputando un torneo di grandissimo livello recitando un ruolo da vero protagonista. Vedremo cosa diranno i prossimi incontri.

Gabriele Gori in Nomination per il Pallone d’oro.

Gabriele Gori in Nomination per il Pallone d’oro.

Sono rimasti solo tre fantastici campioni  a contendersi il Pallone d’Oro 2019. Dalla iniziale lista dei cinquanta votabili, sono ormai solo  tre gli straordinari fuoriclasse nominati  per aggiudicarsi, la sera del 9 Novembre, in quel di Dubai negli Emirati Arabi il prestigioso riconoscimento.
Con il brasiliano Rodrigo capitano del Brasile, ed il Portoghese Jordan il nostro super bomber bianconero Gabriele “Tin Tin” Gori
Una candidatura (la seconda per lui) formulata dai capitani e dai tecnici delle nazionali., giustificata non solo  dalle evidenti  qualità dell’attaccante, ma anche da un riconoscimento conquistato a suon di reti, tante, tantissime, realizzate conquistando a raffica titoli di capo cannoniere in ogni competizione disputata ed in ogni  angolo del mondo. Non solo con la sua squadra di club, il Viareggio Beach Soccer, ma anche nelle sue escursioni con formazioni estere o indossando da protagonista la maglia azzurra. Un palmares di trofei e riconoscimenti unico a cui manca ora solo la ciliegina sulla torta. Il prestigioso pallone d’oro del Beach Soccer. In bocca al lupo bomber.

Il palmares di Gori:
Capocannoniere Serie A 2010 – 12 – 14 – 18 -19

Capocannoniere C. Italia 2010 – 14 -15 – 19
Best scorer Euroleague Siofok (HUN ) 2014
Best scorer Euroleague Mosca (Rus) 2015
Best scorer Euro Cup 2016
Best scorer Persian Cup 2017
Best scorer Fifa World Cup Bahamas 2017
MVP Euroleague Tappa di Mosca 2015
MVP Euroleague Tappa di Siofok 2016
Medaglia d’argento Giochi Europei Baku 2015
Medaglia d’oro Giochi del Mediterraneo 2015
Best scorer Euro Winners Cup 2016-2017-2019
Best scorer InterCup San Pietroburgo 2019
Best scorer World beach games Euro Qualif. 2019
Best scorer Fifa World Cup Euro Qualif. 2019
Medaglia di bronzo World beach games euro qualif. 2019
Campione d’Europa per club 2016
Campione d’Europa per nazioni 2018
Campione d’Italia 2016
Supercoppa italiana 2018
Coppe Italia 2012 2016
Tappa EBSL Mosca 2015 e Catania 2019
Pallone azzurro 2016
Awards 2018 Miglior Capocannoniere Serie A

Foto: BSWW

World games: Italia quarta. battuta ai rigori dall’Iran. Oro al Brasile.

World games: Italia quarta. battuta ai rigori dall’Iran. Oro al Brasile.

La nazionale italiana di beach soccer replica il percorso del mondiale di due anni fa e dopo l’eliminazione in semifinale ad opera del Brasile, come nella finale 3/4 posto di allora, lascia la medaglia di bronzo agli avversari dell’Iran anche nella finalina dei World beach games  a Doha in Qatar. Allora fu 5-3 per gli asiatici. Questa volta la sconfitta è arrivata ai calci di rigore. Resta tanta amarezza perché dopo una partenza ancora non brillante, con il doppio vantaggio iraniano del primo tempo , gli azzurri sono tornati in equilibrio trascinati dal gol di Gabriele Gori (tornato ai suoi livelli dopo l’infortunio) e di Percia Montani. Il terzo tempo è pirotecnico e vede un grande avvio italiano con gli azzurri che allungano con i due gol viareggini di Gori e Ramacciotti, la rete iraniana ed il nuovo allungo a più due di Frainetti. Sul 5-3 la compagine di Del Duca potrebbe arrotondare in varie occasioni ma il portiere avversario un paio di legni e un po’ di sfortuna impediscono l’ulteriore allungo.  A tre dalla fine il pressing conclusivo dell’Iran dà però, agli asiatici,  i risultati sperati che, per due volte, vanno a segno e rimettono il match in parità a due primi dalla fine.

L’extra time non cambia l’esito dell’incontro e, per decidere a chi dare la medaglia di bronzo, servono i calci di rigore. La lotteria dal dischetto sorride agli avversari che non falliscono i penalties a disposizione.  I bianconeri  Andrea Carpita, Dario Ramacciotti, Gabriele Gori e Simone Marinai possono comunque uscire soddisfatti, certo smaltita la rabbia della medaglia mancata e la delusione per un risultato più prestigioso mancato, ma con  la consapevolezza di fare parte di un gruppo che in ogni torneo riesce a recitare un ruolo da protagonista e questo lascia ben sperare per i due impegni del prossimo mese, la Coppa Intercontinentale a Dubai  ed il mondiale in Paraguay.
Per la cronaca, il Brasile, nella finalissima ha strapazzato per 9-3 la Russia aggiudicandosi la medaglia d’oro  dei giochi.

Finale 3°/4° posto.
ITALIA-IRAN 6-8 d.c.r. (0-2; 2-0; 3-3; 0-0; 1-3)

Italia: Del Mestre, Marinai, Ramacciotti, Chiavaro, Gori; Carpita, Corosiniti, Zurlo, Palmacci, Percia Montani, Frainetti; All. Del Duca
Iran: Hamid, M. Kiani, Mokhtari, M. Ahmadzadeh, M. Masoumi; P. Hosseini, A.H. Akbari, H. Abdollahi, M. Shir, Ali, Piramon, Hadi; All. Hashempour
Arbitro: Estevao (BRA), Cortez (ECU), Planchais (TAH), Mammadov (AZE)
Marcato: Gori (2), Percia Montani, Ramacciotti , Frainetti

L’articolo di commento di Figc/LND

L’Italia torna a casa senza medaglia, ma con tre vittorie e due sconfitte (una contro il Brasile e con l’Iran ai rigori) in cinque incontri disputati nel torneo. Numeri da analizzare con attenzione in vista dei prossimi impegni internazionali. Il più atteso e ambito quello in Paraguay, per la FIFA Beach Soccer World Cup 2019.

“C’è tanta amarezza – le parole del Ct Emiliano Del Duca – per quello che abbiamo prodotto durante il torneo non abbiamo raccolto neanche il minimo. Mi dispiace per i ragazzi perché hanno dato il cento per cento. La partita è stata piena di episodi che stavolta non sono andati a nostro favore. Abbiamo creato e calciato tanto in porta, non posso che fare i complimenti ai miei giocatori. Sono soddisfatto del gioco ma sono consapevole che dobbiamo migliorare nella condizione atletica: sarà il nostro obiettivo nei prossimi tornei”.

Isole Salomone-Italia 5-8
Italia-Messico 5-3
Spagna-Italia 4-5
Semifinale: Brasile-Italia 7-5
Finale 3/4 posto: Italia-Iran 6-8 dcr

Foto: Bsww

Tutte le notizie sulla Nazionale italiana di Beach Soccer con risultati, gare, presenze, cliccando su nella home page del sito.

AWBG Brasile-Italia 7-5 Ancora il Brasile in semifinale estromette gli azzurri

AWBG Brasile-Italia 7-5 Ancora il Brasile in semifinale estromette gli azzurri

Nella semifinale dei World beach games in Qatar la nazionale italiana di beach soccer si trova ancora di fronte il Brasile nella fase finale di una competizione mondiale. In pratica è la riedizione della semifinale dell’ultimo campionato del mondo alle Bahamas con i carioca che in quella occasione, non solo superarono
gli azzurri 8-4, ma poi salirono sul tetto del mondo vincendo la coppa.

Di quella spedizione sono ancora in squadra: Chiavaro, Frainetti, Zurlo, Marinai, Ramacciotti, Corosiniti, Gori, Palmacci   e Del Mestre mentre alla guida della squadra Del Duca  ha preso il posto di Massimo Agostini.  Carpita è subentrato ormai da tempo a Spada fra i pali italiani.
Nella gara di oggi una partenza non semplice vede i carioca portarsi sul doppio vantaggio nel primo tempo. La ripresa però vede gli azzurri in partita accorciare con Gabriele Gori. L’Italia non è fortunata perché  dopo solo un minuto il Brasile allunga ancora con Rodrigo.
Prima della fine del tempo Chiavaro trova il gol che porta l’Italia sotto di un solo gol 3-2 . Il finale della seconda frazione è purtroppo pesantissimo per l’Italia che nel giro di un minuto subisce tre gol in fila che fanno tremare le gambe agli azzurri che però tornano in campo per la terza frazione carichi e decisi a rimediare il risultato che si inverte nei numeri parziali . Prima Ramacciotti , poi Gori e quindi Palmacci restituiscono in poco più di un minuto il temporaneo 3-0 ai sudamericani. Le velleità degli azzurri dopo il 6-4 si spengono sul nuovo allungo di Lucas che porta a 7 le reti dei verde oro. A cinque dalla fine ancora Gori dimostra di valere la candidatura al pallone d’oro e accorcia per il 7-5 che seppur con cinque minuti ancora da giocare non fa più cambiare l’andamento della gara. Il Brasile si impone e domani nella finalissima affronterà la Russia che ha liquidato con un netto 6-2 l’Iran. La formazione asiatica domani sarà l’avversaria dell’Italia nella finale che vale la medaglia di bronzo.

 

Da segnalare  per le statistiche personali dei giocatori, dopo la centesima rete azzurra di Emmanuele Zurlo, il traguardo raggiunto delle 250 presenze azzurre del capitano Francesco Corosiniti.

BRASILE-ITALIA 7-5 (2-0; 4-2; 1-3)
Brasile:
Mao, Rafinha, Catarino, Rodrigo, Datinha; Rafa Padilha, Antonio, Filipe, Lucao, Boquinha, Rodrigo Souto; Mauricinho; All. Da Silva Costa
Italia: Del Mestre, Marinai, Ramacciotti, Chiavaro, Gori; Carpita, Corosiniti, Zurlo, Palmacci, Percia Montani, Frainetti; All. Del Duca
Arbitri: Mammadov (AZE), Robles (MEX), Liang (CHI), Nassur (MAD)
Marcatori: Gori (3), Ramacciotti, Chiavaro.

Domani la giornata delle finali con gli azzurri in campo a caccia della medaglia di bronzo. Questo il programma:
Finali (16 ottobre ora italiana)
ore 16:30: Italia-Iran
ore 19:30: Brasile-Russia

L’articolo con i commenti di Figc/Lnd:

Gli Azzurri a caccia del terzo posto contro l’Iran. D
el Mestre: “Siamo stati sfortunati. Ora medaglia a tutti i costi”. Verdeoro e Russia si contenderanno il gradino più alto del podio

La sabbia di Katara Beach è amara per l’Italia. A Doha il Brasile conquista l’accesso alla finale dei World Beach Games 2019 battendo gli Azzurri per 7-5. Gli uomini di Emiliano Del Duca ora dovranno contendersi la medaglia di bronzo con l’Iran, nella sfida valida per il terzo e quarto posto nella competizione (calcio d’inizio domani alle 16:30, ora italiana). Il Brasile è come sempre squadra imbottita di campioni, con tanti apprezzati frequentatori del campionato italiano. La selezione verdeoro chiude il primo tempo sul 2-0, grazie alle reti di Filipe e Rodrigo. Distanza mantenuta anche nel secondo periodo, nonostante i centri di Gori e Chiavaro. Rodrigo è scatenato (3 gol) e Catarino fissa il nuovo parziale sul 4-2. Il terzo tempo è appannaggio dell’Italia con la carica dei viareggini. Ramacciotti e Gori, due volte a segno, permettono agli azzurri di restare in partita fino alla fine. Ma il gol di Lucao consente agli uomini di Da Silva Costa di mantenersi a distanza di sicurezza e di ottenere l’accesso alla finalissima di domani con la Russia. Per un confronto tra due assolute regine del Beach Soccer mondiale. Agli Azzurri resta per il momento la soddisfazione di aver perso una sola gara su quattro disputate e contro una delle nazionali più forti del pianeta.

“È stata una partita combattuta, contro la squadra più forte al mondo degli ultimi anni – ha spiegato Simone Marinai – le abbiamo tenuto testa fino all’ultimo, ma non siamo riusciti a vincere. Adesso tutti con la testa alla finale per il terzo e quarto posto di domani. Poi concentrati su Dubai e sul Mondiale, dove speriamo di poterci rifare”.

“Ci abbiamo provato fino alla fine e siamo stati anche un po’ sfortunati – il commento del portiere Simone Del Mestre – sono almeno un paio i gol presi su delle deviazioni. Sorte a parte è chiaro che contro il Brasile devi fare la partita perfetta e noi ci siamo andati vicino. L’importante era far bella figura e dimostrare di che pasta siamo fatti, anche in vista del Mondiale. Domani cercheremo a tutti i costi di portare a casa una medaglia”.

AWBG Doha: Italia ancora fra le prime quattro squadre al mondo.

AWBG Doha: Italia ancora fra le prime quattro squadre al mondo.

La Nazionale italiana  di beach soccer…. targata “muraglione”,  centra un ennesimo storico traguardo, quello di trovarsi ancora fra le prime quattro squadre al mondo in una competizione a livello continentale. Dopo aver brillantemente staccato il biglietto per questi giochi nel Maggio scorso.,  gli azzurri hanno centrato un altro straordinario obiettivo in questa fase finale dei giochi sulla spiaggia , quello di arrivare alle semifinali della competizione in compagnia di altre tre super potenze di questo sport, la Russia , l’Iran ed il Brasile campione del mondo che domani sarà l’avversario di Carpita, Marinai, Ramacciotti, e Gori. 

L’articolo della Figc:

Il primo obiettivo è raggiunto. L’Italia approda alle semifinali dei World Beach Games grazie alla vittoria per 5-4 sulla Spagna, conquistata sulla sabbia della beach arena di Doha. Tre vittorie su tre in Qatar per gli Azzurri di Emiliano Del Duca che ora dovranno affrontare il Brasile, primo classificato nel Gruppo A che si è imposto 7-4 sulla Svizzera nel match decisivo. La sfida con la selezione verdeoro è in programma domani, alle 19.30 (ora italiana).

Il passaggio del turno ai danni della Spagna è il frutto di una partita tirata e combattuta, nel perfetto stile dei confronti tra le due nazionali. La squadra allenata da Joaquin Alonso è sempre in vantaggio sugli Azzurri fino all’inizio del terzo tempo. Poi l’Italia, capace di contenere le distanze dagli avversari, sale in cattedra e chiude il conto in capo a 7 minuti con le reti in sequenza di Palmacci, Corosiniti (il pareggio) e Gori (il definitivo sorpasso). Basta un gol di scarto e la giusta concentrazione per raggiungere il primo traguardo nella competizione: arrivare tra le prime quattro formazioni al mondo.

“Sono felice, soprattutto per la squadra – le parole a caldo del CT Del Duca – sapevamo di dover fare una grande partita e così è stato. Le sfide con la Spagna non sono mai banali. Faccio i complimenti agli avversari, ma oggi abbiamo meritato noi di vincere”.

“Con la Spagna è sempre una battaglia – è il commento del capitano azzurro Francesco Corosiniti – Oggi siamo stati bravi a gestirla. Abbiamo ribaltato il risultato ed abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo: arrivare in semifinale”.

“Un grande risultato anche oggi e una grande prova di orgoglio da parte nostra – ha aggiunto il bomber Gabriele Gori – sono queste le partite in cui il nostro carattere viene fuori. Siamo stati bravi ad avere pazienza e a mantenere sempre con la giusta concentrazione”.

Fonte: Figc /Lnd

Tutte le notizie sulla Nazionale italiana di Beach Soccer con risultati, gare, presenze, cliccando su nella home page del sito.