Qualificazioni Europee: Strepitosa Italia batte il Portogallo 4-3 e vola al mondiale. Domani la finalissima del torneo Italia-Russia.

Qualificazioni Europee: Strepitosa Italia batte il Portogallo 4-3 e vola al mondiale. Domani la finalissima del torneo Italia-Russia.

E’ un Italia strepitosa quella vista oggi sulla sabbia del Luzniky park di Mosca    che cancella di colpo il finale sfortunato della gara di ieri con la Bielorussi e e batte il Portogallo con una gara gestita da un collettivo deciso a superare le avversità incontrate, purtroppo anche senza Palmacci fermato dal giudice sportivo

E  pensare che in apertura di gara i ragazzi di del Duca vanno subito sotto nel risultato con Leo Martins che a tu per tu con Del Mestre sfrutta una palla in profondità e segna sottomisura.
A-6,52 l’Italia trova il pari grazie Gabriele Gori che approfitta di un rigore per fallo di mano e con un tiro secco rimette le cose  a posto. A volte basta poco a fare la differenza sulla sabbia, Zurlo si libera e scaglia un gran destro che centra l’incrocio dei pali. Sull’altro fronte la rovesciata di Jordan tocca la sabbia e finisce in rete. Ma gli azzurri dimostrano di essere decisi ed in partita.

La ripresa si apre in equilibrio e ancora Gabriele Gori scaglia un tiro libero che centra il palo ad Andrade battuto. L’Italia non si scompone e continua a macinare gioco ed  alza il baricentro con Carpita che si esalta fra i pali.

Si va alla terza frazione di gara con un Italia in crescendo che si porta in pareggio dopo due minuti e mezzo di gioco. Gori approfitta di un tiro libero e  di piatto piazza la palla nell’angolino alla destra del portiere del Catania. Due a due e si va avanti. Tin Tin Gori avrebbe anche un altro tiro libero da sfruttare ma il suo sinistro finisce fuori di poco mentre Carpita diventa insuperabile fra i pali. Il sorpasso azzurro lo firma Gentilin (quando mancano 4′ 22 ” alla fine) che parte in progressione e dal limite dell’ area avversaria incrocia sul secondo palo, dove Andrade non può arrivare,  il vantaggio Italia.
I secondi passano ed il Portogallo preme cercando il gol del pari ma il coniglio dal cilindro lo tira fuori Ramacciotti che approfitta di una palla che si alza al limite dell’area azzurra e di sinistro spalle alla porta spara via il tiro verso la porta avversaria che si insacca sorprendentemente col portiere portoghese fuori dai pali che tenta un inutile recupero ma non c’è niente da fare..4-2
Memori della gara di ieri gli azzurri si stringono cercando di resistere all’ultimo assalto lusitano: I portoghesi sono tutti in avanti e Jordan in rovesciata accorcia sul 4 a 3 a 50″ secondi dalla fine dopo l’ennesimo capolavoro di Carpita.
La paura dopo il rocambolesco finale ieri si percepisce ma gli azzurri sono concentrati e le ultime e il fischio della sirena sancisce l’Italia prima del girone e qualificata ai mondiali di Paraguay 2019.

Portogallo – Italia 3-4 (2-1; 0-0; 1-3)

PORTOGALLO
: Andrade, Torres, Lourenco, Madjer, Von, Rui Combra, Jordan, Brilhante, Belchior, Leo Martins, Ricardinho. All. Mario Narciso

ITALIA
:  Carpita, Ramacciotti, Marinai, Josep Jr, Gori, Corosiniti, Zurlo, Chiavaro, Sciacca, Frainetti, Del Mestre, . All. Del Duca

RETI
: 6’ pt Leo Martins, 7’ pt rig. Gori, 10’ pt Jordan, 3’ tt Gori, 7’ tt Josep Jr, 9’ tt Ramacciotti, 12’ tt Jordan
NOTE: Ammoniti: Jordan, Corosiniti

Con i risultati di oggi si ‘è conclusa la fase di qualificazione ai mondiali. Si sono qualificate per la zona Uefa, oltre all’Italia, la Russia, la Svizzera e la Bielorussia. La quinta squadra si deciderà però domani con la sfida fra Portogallo e Spagna. Chi vince va in Paraguay. Chi perde vedrà i mondiali solo per televisione. Domani pomeriggio si giocherà la finalissima del torneo di qualificazione fra Italia e Russia. Inizio gara alle 17,30 italiane.
Il programma di domani. 
13:45 Finale 7 posto Polonia – Azerbaijan
15:00 Finale 3 posto Bielorussia – Svizzera
16:15 Finale 5 posto e spareggio qualificazioni mondiali Portogallo – Spagna
17:30 Finalissima Italia- Russia

 

Italia sconfitta ai rigori dalla Bielorussia. Si complica il cammino qualificazione mondiali.

Italia sconfitta ai rigori dalla Bielorussia. Si complica il cammino qualificazione mondiali.

Quando le qualificazioni arrivano alle fasi finali ogni partita è viva ed estremamente incerta, L’Italia oggi con la Bielorussia doveva centrare la vittoria per continuare il cammino verso la qualificazione. La cosa è riuscita fino quasi al fischio della sirena di chiusura dell’incontro quando il risultato fina a quel momento favorevole purtroppo  è cambiato in modo incredibile. Ma andiamo per ordine.

Si assiste inizialmente ad una partita molto equilibrata con la sabbia che ancora fa faticare chi è abituato a giocare con il pallone che proprio non vuol sapere di scorrere.  Il primo tempo non offre grandi emozioni con le squadre che si fronteggiano senza creare sussulti.

Nella ripresa arriva subito la prima rete e la segna la Bielorussia con Hapon che si infila di forza fra la difesa azzurra e batte Carpita da distanza ravvicinata.
Il gol del pareggio che rimette le cose a posto arriva grazie ad un tiro libero di Zurlo quando sono trascorsi solo un paio di minuti. A fine secondo tempo mancano solo 23 secondi alla fine,  palla recuperata a centro campo da Marinai che in ripartenza appoggia a Gori che di sinistro insacca e porta  l’Italia in vantaggio.

Con gli azzurri avanti di uno inizia la terza parte di gara. Al quarto, Marinai riparte sulla fascia destra e viene steso in area. Il conseguente tiro dal dischetto del bianconero entra nell’angolo alla destra del portiere avversario: 3-1 e gara che sembra in discesa ma sul finire di tempo gli azzurri cominciano ad arretrare eccessivamente  cercando di gestire  la palla forti del vantaggio ma, a  tre dal termine, la Bielorussia  accorcia le distanze e a 40 secondi dalla fine beneficia anche di un favorevole tiro libero. Palla centrale Del Mestre respinge e la gara sembra chiusa ma sul filo di sirena un fallo azzurro porta al tiro libero Savich che da lontano beffa Del Mestre che tenta la respinta senza riuscirci e la Bielorussia e riacciuffa il pareggio.
Si va all’extra time ed un gran tiro di Corosiniti potrebbe ancora fare la differenza ma il portiere bielorusso devia e salva la sua porta.

Si passa  ai tiri di rigore.  Chiavaro e Gori realizzano ma, sul terszo penalty,   il tiro di Zurlo viene neutralizzato da Makarevich con l’azzurro che, purtroppo, non festeggia nel modo migliore la centesima presenza in azzurro.

Gara compromessa ed ora per centrare la qualificazione ai mondiali servirà domani solo la vittoria nell’ultima partita del girone contro il Portogallo con inizio gara alle 16,45 ora italiana

ITALIA-BIELORUSSIA 5-6 dcr (0-0; 2-1; 1-2; E.T 0-0)
Italia: Carpita, Ramacciotti, Marinai, Corosiniti (Cap.), Frainetti, Chiavaro, Josep Jr., Palmacci,  Sciacca, Gori, Zurlo, Del Mestre. All:  Del Duca
Bielorussia: Makarevich, Bokach, Chaikoski, Drozd, Hapon, Miranovich,  Piatruski, Ryabko, Samsonov,  Savich, Kanstantsinau. All: Alvarado
 Reti: 1’st Hapon (B), 3’st Zurlo (I), 12’st Gori (I); 4’tt rig. Marinai (I), 10’tt Samsonov (B), 12’tt Savich (B)
Sequenza rigori: Chiavaro (I) rete, Savich (B) rete, Gori (I) rete, Samsonov (B) rete, Zurlo (I) parato, Chaikoski (B)rete.

Classifica prima dell’ultimo turno:
Bielorussia 4 punti
Italia e Portogallo 3
Polonia 0

Domani:
Italia-Portogallo ore 17,45
Bielorussia – Polonia ore 15,15

Qualificazioni europee Italia. Polonia 3-1 Primi tre punti pesanti. Marinai 150° gettone azzurro

Qualificazioni europee Italia. Polonia 3-1 Primi tre punti pesanti. Marinai 150° gettone azzurro

 La  prima gara del girone finale delle qualificazioni europee è favorevole all’Italia che si impone 3 a 1 sulla Polonia dopo una gara molto fisica  con livelli altissimi di agonismo e con gli azzurri che hanno creato diverse azioni da rete senza riuscire a concretizzarle e mantenendo sempre gli avversari pericolosamente vicini, fino al terzo gol di Gori che ha finalmente chiuso i giochi. Una vittoria importante che regala ai ragazzi di Del Duca i primi tre punti in ottica qualificazione.

Per la cronaca la Polonia è stata la prima ad andare a segno nel primo tempo con un tiro dalla distanza che ha sorpreso tutta  la retroguardia italiana e si è infilato nell’angolo basso.  Il pareggio degli azzurri quando il cronometro segna 3,30 dalla fine di tempo grazie ad un gran destro di Del Mestre che si infila a fil di palo. Passano solo 70 secondi e Palmacci sfrutta alla perfezione un tiro libero di dalla grande distanza con un tiro carico di effetto che manda il portiere fuori causa e ribalta il risultato.

La gara si mantiene in equilibrio e nel secondo tempo da segnalare oltre alle tante azioni azzurre anche il tiro di Palmacci che si spegne sulla traversa polacca.

La gara resta carica di agonismo per tutta la terza frazione con l’Italia che non riesce a chiudere la partita e deve soffrire per un pericoloso palo polacco al secondo minuto, poi diverse occasioni  italiane sfumate di poco con
Zurlo, Frainetti ed i tiri liberi respinti dal  portiere di Gori e di Marinai con quest’ultimo che non è riuscito a festeggiare con il gol la sua  150^ in azzurro. Bellissima l’azione del terzo centro dellItalia  che chiude il match con una pregevole azione corale rifinita da Corosiniti che potrebbe tirare ma appoggia a Gori un pallone delizioso che Tin Tin gire il rete.

Domani, seconda  gara del girone contro la Bielorussia che oggi ha dimostrato la propria forza battendo inaspettatamente il Portogallo. Inizio partita alle 15,15 italiane

POLONIA-ITALIA 1-3 (1-2; 0-0; 0-1)

Italia: Del Mestre, Carpita, Corosiniti (Cap.), Frainetti, Chiavaro, Ramacciotti, Marinai, Josep Jr., Palmacci, Sciacca, Gori, Zurlo. All: Emiliano Del Duca

Polonia: Marciniak, Gac, Jesionowski, Baran, Klepczarek, Daniluk, Kubiak, Madani, Friszkemut, Pozniak, Szloser. All: Marcin Stanislawski
Arbitri: Gonzalez (Spa), Benchabane (Fra) e Mammadov (Azer)
Reti: 3’pt Baran (P), 8’pt Del Mestre (I), 10’pt Palmacci (I); 11’t Gori (I)
Ammoniti: Baran, Friszkemut e Pozniak (P), Palmacci (I)

Tutte le notizie sulla nazionale italiana cliccando su nella home page del sito.

Photo: BSWW

L’Italia batte il Kazakhstan 12-4 e passa ai quarti. Ora le sfide decisive.

L’Italia batte il Kazakhstan 12-4 e passa ai quarti. Ora le sfide decisive.

La nazionale italiana di beach soccer supera gli ottavi di finale delle qualificazioni europee con un risultato tondo che non rende giustizia alla formazione avversaria che ha disputato  una gara cuore r grinta restando in partita fino al terzo tempo.

Per la cronaca, gli azzurri passano in vantaggio con Gentklin che di destro mette dentro l’assist confezionato da Ramacciotti.  Il raddoppio è diGentilin che appoggia per Ramacciotti che di testa sfiora appena   l’assist di Gentilin con la palla che finisce in rete . Il dubbio rimane ma il gol viene ufficializzato  da Bsww a Gentilin .

Nella ripresa al 6°  Gori scarica nel sette  il rigore delb3-0 . Sembra fatta ma sulla ripresa del gioco i kazaki accorciano le distanze ed un minuto dopo si avvicinano sul 3-2.  E’ ancora Tin Tin Gori  che su rigore riallunga sul +2 azzurro. È  il finale di frazione non brillante che  vede il Kazakistan sfruttare il momento di euforia portarsi sul pareggio 4-4. I tifosi italiani perdono qualche anno di vita.

Gli azzurri si ritrovano in cerchio e si caricano per il terzo tempo dove cambia la musica. Apre ancora bomber  Gori su assist di Gentilin,   lo imita Palmacci sul passaggio di Zurlo e poi il tiro libero dalla distanza di Corosiniti  si infila complice la “buetta” nel sette. Le coronarie dei tifosi tornano a posto ed il risultato in frigo e l’Italia dilaga. Segnano ancora Frainetti su assist di Gori, Palmacci con un tiro libero da casa sua, Sciacca di sinistro per il primo gol azzurro dopo una pregevole azione personale. Prima della fine del tempo ancora reti azzurre, arrotonda Palmacci che infila di testa la rovesciata di Ramacciotti poi chiude Marinai con un tiro libero dalla distanza che si infila nell’angolino.
La forza del gruppo si vede (nella foto in alto la delegazione azzurra)   nel momento di difficoltà ed oggi questa forza è emersa in pieno.

ITALIA – KAZAKHSTAN 12-4 (2-0; 2-4; 8-0)

Italia:  Carpita, Corosiniti (Cap.), Frainetti, Chiavaro, Ramacciotti, Marinai, Josep Jr., Palmacci, Sciacca, Gori, Zurlo, Del Mestre. All. Emiliano Del Duca
Kazakistan: Chornyy, Makagon, Azhikenov, Demeshko, Perevyortov, Bogdanov, Muralinov, Kovgan, Yershin, Abylay. All. Yerlan Jamantayev
Arbitri: Borisov (Bie), Mammadov (Azer) e Borisevics (Lit)
Reti: 7’pt Gentilin  (I), 9’pt Gentilin (I); 6’st Gori (I), 6’st Muralinov (K), 8’st Bogdanov (K), 8’st rig. Gori (I), 8’st Makagon (Z), 11’st Azhikenov (K); 3’tt Gori (I), 3’tt Palmacci (I), 4’tt Corosiniti (I), 7’tt Frainetti (I), 8’tt Palmacci (I), 9’tt Sciacca (I), 9’tt Palmacci (I), 10’st Marinai (I)
Ammoniti: Yershin, Muralinov (K)

L’Italia vince e passa il turno. Nei quarti formerà un girone con  Polonia, Bielorussia e  Portogallo. Le prime due del girone andranno ai mondiali la terza spareggerà con la terza dell’altro girone per l’ultimo biglietto disponibile per Paraguay 2019. Gli azzurri nella prima gara affronteranno la Polonia con inizio gara alle 15,15 italiane.

Il programma di oggi (ora di Mosca):
Quarti di finale

16,15 Polonia – Italia
17,30 Bielorussi – Portogallo
18,45 Azerbaijan – Spagna
20,00 Svizzera Russia

 

Memorial Valenti 2019 la rassegna stampa. Gli articoli de La Nazione e de Il Tirreno

Memorial Valenti 2019 la rassegna stampa. Gli articoli de La Nazione e de Il Tirreno

Se vi siete persi un po’ di articoli sui giornali del 15° Memorial Matteo Valenti ? Nessun problema. Queste le notizie su La Nazione ed il Tirreno per il vostro album dei ricordi a firma di Gabriele Noli per il Tirreno e Sergio Iacopetti per La Nazione.

http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2019/07/8.jpg
http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2019/07/7.jpg
http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2019/07/6.jpg
http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2019/07/5.jpg
http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2019/07/4.jpg
http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2019/07/3.jpg
http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2019/07/2.jpg
http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2019/07/1.jpg

http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2020/08/9.jpg
http://www.viareggiobeachsoccer.it/wp-content/uploads/2020/08/10.jpg

E questo l’albo d’oro del torneo.

Memorial Matteo Valenti Open
2006 Cremeria Emma
2007 Outlet Giusti Massa
2008 Master Sport
2009 Arcobaleno
2010 Hotel Bellariviera
2011 Polpo Beach
2012 Why Not Impr. Ed. D’Onofrio
2013 Hotel Mariotti
2014 Gimes costruzioni / Tandem Bar
2015 Aut. Iacopini /8etti/H. Bellariviera
2016 Clinica Iphone / Il Polpo
2017 Hotel Bellariviera
2018 Brambilla’s Gladiators
2019 Brambilla’s Gladiators

Memorial Matteo Valenti Under 18
2009 Leopard Yachts Bar Galliano
2010 Leopard Yachts
2011 Leopard Yachts
2012 Croce Verde
2013 Los Baraglios
2014 Manè sul mare
2015 Bagno Mergellina
2016 Bagno Mergellina
2017 Idea oro
2018 Idea oro
2019 Boca Orsi

Memorial Matteo Valenti Under 16
2013 Immobiliare La Rondine
2014 Bagno Ariziona
2015 Bagno Adele
2016 Najpapiiri
2017 Bar Orsi
2018 Galli Spurgo
2019 Il Vagero

Memorial Matteo Valenti Under 14
2011 Maestrale Yachting
2012 Krikka Milano
2013 Labronica Bs
2014 Bagno Adele
2015 Conad
2016 Il moletto
2017 Pizzeria Da Tamara /Campo d’Antò
2018 Bagno Giorgia
2019 Vamos BS

Memorial Matteo Valenti Under 10
2019 The Warriors BS

Qualificazioni europee: Italia – Polonia 4-1 e passaggio del turno da primi

Qualificazioni europee: Italia – Polonia 4-1 e passaggio del turno da primi

La Nazionale italiana di beach soccer dopo aver centrato il passaggio agli ottavi con una giornata di anticipo era chiamata a giocarsi il primo posto del girone contro la Polonia che come gli azzurri ha collezionato sei punti nei due turni precedenti. La sfida per il predominio del girone al Luzniky di Mosca si è aperta senza Gori e Marinai al cui posto entrano  Sciacca e Frainetti.

Il primo tempo non offre spunti particolari tranne una traversa dei polacchi dalla  distanza.

Nella seconda parte di gara gli azzurri  passano in vantaggio con un tiro dalla distanza di Corosiniti  che si infila nell’angolo alla sinistra del portiere. Passa solo un minuto e Zurlo seve Palmacci che insacca il raddoppio.

Nel terzo tempo azione personale di Palmacci che di beve l ‘avcersario e fi sinistro scarica importa il tiro del 3-0. La Polonia prova a reagire e dopo un paio di legni riesca ad accorciare subito le distanze. Al quinto azione personale di Ramacciotti che passa fra gli avversari e con un destro secco mette in rete il 4-1 che è  il risultato finale.

L’Italia passa come prima del girone e domani affronterà il Kazakhstan  per accedere ai due gironi dei quarti nei quali le prime due si qualificheranno ai mondiali.  Nella gara di oggi da segnalare l’esordio assoluto di Sciacca giocatore del Catania con la Nazionale azzurra.

ITALIA-POLONIA 4-1 (0-0; 2-0; 2-1)

Italia: Del Mestre, Carpita, Corosiniti (Cap.), Frainetti, Chiavaro, Ramacciotti, Josep Jr., Palmacci, Sciacca, Zurlo. All: Emiliano Del Duca
Polonia: Sobczak, Daniluk, Jesionowski, Pozniak, Madani, Gac, Kubiak, Baran, Klepczarek, Friszkemut, Szloser. All: Marcin Stanislawski
Arbitri: Gomolko (Rus), Arzuolaitis (Gre) e Gomes (Por)
Reti: 7’st Corosiniti (I), 8’st Palmacci (I); 1’tt Palmacci (I), 1’tt Pozniak (P), 5’tt Ramacciotti (I)
Ammoniti: Josep Jr (I), Madani (P)

Il programma degli ottavi di finale di domani:
23 July 2019 11:00 Azerbaijan –  Hungary
23 July 2019 12:15 Switzerland –  Turkey
23 July 2019 13:30 Poland  –  Germany
23 July 2019 14:45 France  –  Belarus
23 July 2019 16:15 Italy –  Kazakhstan
23 July 2019 17:30 Portugal –  Lithuania
23 July 2019 18:45 Spain –  Latvia
23 July 2019  20:00 Russia –  Moldova

Tutte le notizie sulla nazionale italiana cliccando su nella home page del sito.

Photo: BSWW

La seconda serata del Versilia  Summer festival on the beach.

La seconda serata del Versilia Summer festival on the beach.

Seconda serata del Versilia Summer Festival on the beach 2019 all’insegna della musica nella cornice del  Matteo Valenti Beach Stadium con il Dj set .

Molti noti Dj  si sono alternati in console per garantire agli intervenuti tante ore di musica e divertimento sulla spiaggia del molo di Viareggio. Fra gli altri a partire dalle ore 17,00 e fino a tarda serata i Cuban Flex, Federico Scavo, Alex Neri, Lorenzo Lippi.
Alcune immagini dell’evento nella sezione “foto” del sito.

Qualificazioni europee: L’Italia dilaga 10-1 alla Repubblica Ceca.

Qualificazioni europee: L’Italia dilaga 10-1 alla Repubblica Ceca.

La Polonia avversaria di domani degli azzurri ha vinto stamani con il Kazakhstan 3-2 replicando il risultato di ieri con la Rep. Ceca e portandosi momentaneamente in testa al girone.
Per l’Italia necessario  oggi battere proprio la Repubblica Ceca per pareggiare la classifica in vetta al girone.

Gli azzurri partono meglio di ieri e forse cominciano a prendere le misure con  una sabbia molto diversa.
 La partita si mette subito bene con Zurlo che segna in mezza rovesciata su angolo di Palmacci al 4° minuto di gioco.  Corosiniti con un tiro linbero dalla grande distanza segna il raddoppio dopo 2 minuti, poi entra in scena Gori  che in azione personale appoggia il 3-0 sul secondo palo.
Al 9° Gori fa ancora gol su calcio di rigore ed il primo tempo si chiude con un netto 4-0.

Nella ripres a la musica non cambia ed il ritmo lo dettano sempre gli azzurri. Dopo la traversa di Chiavaro c’è  il gran tiro di Carpita che viene sfiorato dalla testa di  Palmacci e la palla finisce in rete,  con il gol che viene assegnato al goiocato del Catania. Gli avversari sembrano in grande confusione perdono le misure  tanto che, un difensore ceco appoggia su Gori che ringrazie e segna , anzi prima segna e poi ringrazia del prezioso regalo.

Ancora Tin Tin Gori realizza poi, alla sinistra del portiere un altro penalty concesso, al bomber bianconero con un tiro preciso alla sinistra del portiere.  . Prima della fine del tempo ariva l’ottavo gol italiano con un siluro su tiro libero di Chiavaro. Poi prima della chiusura una paratona di Carpita ferma una delle poche incursioni avversarie.

 

Nel terzo tempo di una partita diventata senza storia, l’imbarazzo ceco aumenta tanto gli avversari riescono anche a farsi un clamoroso gol da soli poi Vales realizza per la formazione il gol, della bandiera della squadra centro europea. Al decimo della terza parte di gara il decimo gol della nazionale italiana a firma di Zurlo con una spettacolare  rovesciata.
L’Italia sale in vetta alla classifica a pari punti con la Polonia avversario di domani alle ore 17,45 italiane per il primato del girone con gara sempre visibile in streaming sul sito di BSWW e sulla piattaforma Mycujoo.tv
ITALIA-REPUBBLICA CECA 10-1 (4-0; 4-0; 2-1)
Italia: Del Mestre, Carpita, Corosiniti (Cap.), Marinai, Chiavaro, Ramacciotti, Josep Jr., Palmacci, Gori, Zurlo. All: Emiliano Del Duca
Repubblica Ceca: Barti, Hurab, D. Vales, Jerabek, Trampota, Pekaerk, Klima, Kortvelyesi, Vyhnal, Andrle, Folejtar. All: Martin Dlouhy
Arbitri: Gonzales, Gomes e Smolyaninov
Reti: 5’pt Zurlo (I), 7’pt Corosiniti (I), 9’pt Gori (I), 9’pt rig. Gori (I); 4’st Palmacci (I); 8’st Gori (I), 8’st rig. Gori (I), 10’st Chiavaro (I); 4’tt aut. Kortvelyesi (I), 7’tt D. Vales (R), 11’tt Zurlo (I)
Ammoniti: Zurlo (I), Jerabek (R) 

Tutte le notizie  sulla nazionale italiana cliccando su  nella home page del sito.

Photo:BSWW

Qualificazioni europee: L’ Italia vince a fatica col Kazakhstan 5-2 con sei pali degli azzurri.

Qualificazioni europee: L’ Italia vince a fatica col Kazakhstan 5-2 con sei pali degli azzurri.

 Esordio positivo degli azzurri al Luzniky Park di Mosca per le qualificazioni europee alla Fifa beach soccer World Cup. I ragazzi del CT Del Duca sono scesi in campo contro la formazione del Kazakhstan in una gara strana che ha concesso poco allo spettacolo. L’Italia ha faticato ad esprimere il proprio gioco e ad andare in gol ma alla fine ha regolato gli avversari e deve recriminare per i sei pali colpiti durante la gara.
Per la cronaca,
A cinquanta secondi dalla fine del primo tempo dopo una lunga fase di studio, la formazione avversaria con un tiro dalla distanza si è portata in vantaggio. Dopo la traversa di Marinai poco prima della metà del secondo tempo arriva il pareggio azzurro di Chiavaro con un missile su tiro libero dalla distanza. A 4 primi dalla fine del secondo tempo giunge il raddoppio dei kazaki che con un tiro dalla distanza e l’aiuto decisivo   della cunetta si riportano in vantaggio.
L’Italia spinge ma raccoglie poco, Zurlo centra la traversa in rovesciata,  Carpita dalla distanza il palo così come Gori in rovesciata e come  Corsiniti di testa che centra la traversa. Decisamente un periodo no della gara, la porta sembra stregata ma alla fine arriva il secondo pareggio azzurro sul finire di frazione con una bellissima  rovesciata di Zurlo che si infila nel sette della porta avversaria.

Al secondo minuto di gioco del terzo tempo Gabriele Gori vince un rimpallo e con un tocco sottomisura infila il portiere ospite che deve arrendersi. E’ il primo vantaggio azzurro della gara poi Gentilin su tiro libero coglie ancora l’incrocio dei pali prima che,  Ramacciotti,  giri in rete di sinistro l’assist prezioso di Gori e bagni con il gol il rientro in azzurro.

A tre dalla fine ancora Tin Tin Gori su tiro libero allunga sul 5-2 e mette in frigo il risultato. Domani secondo appuntamento del girone alla stessa ora conto la Repubblica Ceca sconfitta stamani 3-2 dalla Polonia. Da rilevare la rinuncia dell’Ucraina per motivi politici alla partecipazione alle qualificazioni.

ITALIA-KAZAKHSTAN (0-1; 1-2; 3-0)
Italia: Del Mestre, Carpita, Corosiniti (Cap.), Marinai, Chiavaro, Ramacciotti, Josep Jr., Palmacci, Gori, Zurlo. All: Emiliano Del Duca
Kazakstan: Chornyy, Azhikenov, Demeshko, Perevyortov, Makagon, Gavrilov (Cap) Bogadanov, Kovgan, Yershin, Abylaay

Reti:  11’pt Demeshko (K), 4’st Chiavaro (I), 8’st rig. Azhikenov (K); 11’st Zurlo (I); 1’tt Gori (I), 3’tt rig. Ramacciotti (I), 8’tt Gori (I);

 

Tutte le notizie  sulla nazionale italiana cliccando su  nella home page del sito.

(Photo by Lea Weil) X BSWW

 

Parte bene il Versilia Summer Festival al beach stadium Matteo Valenti con il concerto di Tedua.

Parte bene il Versilia Summer Festival al beach stadium Matteo Valenti con il concerto di Tedua.

Giovane e bellissimo pubblico  ieri sera per la partenza  del Versilia Summer Festival in programmazione al Beach Stadium Matteo Valenti con la prima delle tre serate sulla sabbia.

A rendere grande la serata,   il concerto del cantante Tedua che ha richiamato un pubblico allegro  e festoso e con un post concerto reso piacevole e danzante dal Dj Lorenzo Lippi. .

Tutto ok anche dal punto di vista organizzativo anche grazie ad un imponente servizio d’ordine messo in campo dagli organizzatori. La seconda serata è in programma il giorno  21 Luglio con il Dj set opening beach party con lo special show dei Cuban Flex e lo special guest Federico Scavo.

A Giovedì 15 ferragosto l’evento conclusivo con il Ferragosto d’Italia.

Alcune immagini della serata nella sezione “foto” del nostro sito.