• CAMPIONI D’EUROPA 2016
  • CAMPIONI D’ITALIA 2016
  • Vincitori della Coppa Italia 2012 e 2016
  • I ragazzi del muraglione.
  • Tutte le notizie sul Beach Soccer
  • Benvenuti nel sito del Viareggio Beach Soccer
  • MATTEO VALENTI BEACH STADIUM VIAREGGIO
  • Email sito : viareggiobeachsoccer@libero.it
  • V I A R E G G I O B E A C H S O C C E R N E W S

Euroleague 2017: Italia terza . Battuta la Spagna ai rigori 4-2.

Si è conclusa con il 3° posto italiano l’Euro Beach Soccer League edizione 2017, il campionto europeo di Beach Soccer. La formazione del Ct Massimo Agostini torna sul podio dopo esattamente cinque anni. Era infatti dal 2012 quando alla guida degli azzurri c’era ancora Massimiliano Esposito che l’Italbeach non saliva quei gradini ed in quella occasione lo fece battendo 5-1 la Romania di Maci ma anche in quell’occasione sulla corsa al titolo ci costò cara la gara con la Russia.
Rimpianti ovviamente tanti per la sconfitta di sabato scorso contro gli ex sovietici  per 4-2 ma anche soddisfazione per un risultato tutto sommato molto lusinghiero per gli azzurri che dopo la sfortunata partenza del torneo a Nazarè hanno ritrovato d’improvviso consistenza e qualità in questa fase finale dimostarndo di reggere l’urto delle corrazzate continentali e di poter fare la voce grossa quando serve. Abbandonati i sogni del titolo gli azzurri nella finale 3° e 4° posto hanno dato vita ad una gara piacevole e di qualità che si è risolta infatti solo ai tiri di rigore.
La Spagna, non è partita nel modo migliore subendo in apertura il gol di Simone Marinai ed il raddoppio di Paolo Palmacci nei primi minuti di gioco per una gara che per gli azzurri sembrava in discesa ma poi gli iberici sono rientrati in partita acorciando il divario a fine primo tempo per poi rimettere il match in equilibrio ad inizio ripresa.
 L’ultimo tempo è serrvito solo per divertire il pubblico del gremitissimo impianto di Terracina ancora una volta all’altezza della situazione, che ha trascinato a gran voce la nazionale italiana.
Per stabilire chi potesse fregiarsi della terza piazza sono serviti i calci di rigore.
Dal dischetto Marinai ha centrato l’angolino basso e Corosiniti lo ha imitato poco dopo. Fra  i due rigori azzurri quelllo iberico di Llorenc che, tentando il cucchiaio, si è visto bolaccare il pallone da Del Mestre.
Hernandez per la Spagna ha chiuso i giochi mettendo il proprio penalty a fil di palo ma dalla parte sbagliata del montante. Palla fuori e successo azzurro senza che si battesse nemmeno il rigore successivo. Italia terza dunque mentre la Russia che aveva faticato con gli azzurri ha vinto il tiolo abbattendo il Portogallo con un allungo iniziale fino al parziale tre a zero.  Poi i lusitani nel finale di gara hanno accorciato il risultato sul 3 a 1 con la formazione russa che ha difeso fino alla fine il vantaggio con grande abilità.
L’Italia può uscire comunque soddisfatta del risultato raggiunto e delle prestazioni di tutti i suoi azzurri, dai due portieri Del Mestre e Carpita superlativi fra i pali  a tutti quelli scesi in campo per quantità e, sopra tutto, per qualità con prestazione di grandissimo livello anche per i “viareggini”  che, su un palcoscenico importante, hanno potuto mettere ancora una volta in mostra le loro qualità, offrendo sicure garanzie al CT Agostini che ormai sembra orientato a sfruttarli tutti insieme in uno dei due quartetti che si alternano sulla sabbia. Nella sezione foto del sito le immagini delle  finali:

Italia – Spagna  4 – 2 dtr (2-1; 0-1; 0-0; 0.0)

Italia: Carpita, Remedi, Di Palma, Frainetti, Marinai, Ramacciotti, Corosiniti, Zurlo, Gori, Palmacci, Del Mestre, Palazzolo. All: Massimo Agostini
Spagna: Bouzian, Hernandez, Molina, Caro, Perez, Plata Hernandez, Navarro, Llorenc Lèon, Lacarcel, Gonzalez Molina, Garcia, Sanchez. All: Alonso

Arbitri: Antonio Joaquim (POR), Ostrowski (POL), Jude (MAL), Torsten (GER)

Reti: 1’ pt Marinai (I), 6’ pt Palmacci (I), 10’ pt Llorenc (S); 12’ st Cintas Caro (S).
Tiri di rigore: Marinai (I) gol, Llorenc (S) parato, Corosiniti (I) gol, Hernandez (S) fuori