• Benvenuti nel sito del Viareggio Beach soccer.
  • CAMPIONI D’EUROPA NEL 2016
  • CAMPIONI D’ITALIA NEL 2016
  • Vincitori DELLA Coppa Italia NEL 2012 e NEL 2016
  • Vincitori della Supercoppa italiana NEL 2018
  • …a casa mia c’e’ tutto !!!
  • MATTEO VALENTI BEACH STADIUM VIAREGGIO
  • Email sito : viareggiobeachsoccer@libero.it
  • TUTTE LE NOTIZIE SUL BEACH SOCCER
  • VIAREGGIO BEACH SOCCER

Viareggio nel big match

Viareggio esce sconfitta dalla gara di oggi contro Milano per 10 a 4 . Peccato. Ma andiamo con ordine. Il beach stadium di Cervia ai minimi di regolamento  (…forse) e senza una tribuna per guardare la partita è davvero triste. Pensare di avere il Valenti Stadium di Viareggio  montato e dover giocare con la gente che guarda la partita in piedi alla rete come in un qualunque campo di periferia è veramente deprimente, specie se si considera che si tratta di una tappa di campionato di Serie A. Ma così è. Nella gara contro Milano fra le due protagoniste di questo scorcio di campionato Viareggio parte benissimo giocando alla grande e trovando vari tiri verso la porta degli avversari senza però riuscire a segnare. Milano invece approfitta della forza dei suoi campioni e trova un “uno due” micidiale. I bianconeri si innervosiscono per cercare subito la rimonta e finiscono con il fare il gioco degli avversari che approfittano degli spazi lasciati in difesa per dilagare. Il secondo tempo si chiude sul pesantissimo 7 a 1 per i meneghini. Poi Viareggio ritrova equilibrio e riesce a giocare alla pari con gli avversari ma la gara ormai è compromessa. Il finale è di quelli che si ricordano 10 a 4 per Bruno e compagni con le reti viareggine tutte realizzate da Gori. Milano aggancia così in vetta la burlamacco band  e ora, per la definizione della classifica finale del girone, ci sarà da attendere le ultime sfide della tappa. Una sconfitta comunque utile se presa con il giusto spirito  di capire gli errori di gioventù commessi per farne tesoro per il futuro. Del resto era la prima volta che Viareggio si trovava sotto pesantemente contro una big quindi era lecito capire anche la reazione della squadra.  Non entriamo nel merito dell’arbitraggio perchè quando si perde dsono sempre le solite scuse pero’  vedersi assegnare il primo fallo al quarto minuto del terzo tempo forse qualcosa vorrà pur dire. Appuntamento quindi per le gare con Bibione e Colosseum per chiudere la fase di qualificazione.

Il commento ufficiale:

VIAREGGIO – MILANO 4-10 (1-3, 0-4, 3-3)

Viareggio: Carpita, Marrucci, Romanini, Ramacciotti, Marinai, Valenti, Gori, Di Palma, Diridoni, Palazzolo; All. Santini
Milano: Rasulo, Casarsa, Bruno, Nico, Amhed, Ghilardi, Zanini, Cataldo, Benjamin, Alan; All. Panizza
Arbitri: Cecchin di Bassano del Grappa e Barei di Latisana
Marcatori: 3’pt Nico (M), 7’pt Bruno (M), 10’pt Amhed (M), 10’pt Gori (V), 1’st Bruno (M), 2’st Casarsa (M), 5’st Casarsa (M), 10’st Amhed (M), 1’tt Gori (V), 6’tt Gori (V), 6’tt Ghilardi (M), 10’tt Gori (V), 10’tt Bruno (M), 12’tt Cataldo (M)

L’incontro è vibrante sin dai primi palleggi. Alla grinta ed all’intraprendenza di Viareggio,Milano risponde con la provata esperienza e classe di alcuni dei suoi uomini migliori. Gori e Marinai cercano con insistenza la porta di Rasulo, ma è Nico a trovare per primo la via del gol. Il roccioso spagnolo va a segno dopo tre minuti con un tiro preciso e potente quanto quello di Bruno, esploso due minuti dopo dal destro del numero 5 rossonero. Il passivo si fa pesante per Viareggio quando al 10′ il servizio di Alan si trasforma in una ghiotta opportunità per Amhed che non fallisce il terzo centro per i suoi. I bianconeri di Versilia riescono ad accorciare pochi secondi dopo. Dai piedi di bum-bum Gori il gol che riduce le distanze. In apertura di secondo tempo Milano può allungare nuovamente il passo grazie alla girata al volo di Bruno. Al 2′ arriva il diagonale di Casarsa: la sua parabola rende il pallone inafferrabile per Diridoni. Il ‘vecchio’ ci piglia gusto ed al 5′ s’inventa un’altra conclusione micidiale, che non lascia scampo al portiere viareggino. I bianconeri reclamano un rigore per l’atterramento in area di Gori. Ne fa le spese mister Santini che, incredulo, viene allontanato dall’arbitro. Milano intanto dilaga con Amhed, portandosi a ben sei lunghezze di vantaggio. Gori non rinuncia a pungere ed a credere nell’impossibile rimonta. In avvio di terza frazione buca Rasulo con un passante a fil di palo. Il capitano bianconero va in gol ancora al 6′ con una potente girata di destro. Le fatiche di Gori vengono vanificate dalla marcatura di Ghilardi, che aumenta irrimediabilmente il divario del punteggio, anche se la tenacia del numero dieci bianconero non accenna a spegnersi. Gori va ancora in gol al 10′ alimentando i sogni di rimonta del Viareggio. Sogni spenti da Bruno, bravo a interrompere un disimpegno difensivo dei toscani ed a battere nuovamente Diridoni. Chiude il conto Cataldo, a segno proprio allo scadere del terzo ed ultimo tempo.

Classifica: Milano, Viareggio 18 pt; Coil Lignano 16; Colosseum 14; Bibione 12; Sambenedettese 9; Casinò Venezia, Cervia 6; Alma Juventus Fano 5; Grumo 0

Classifica marcatori
21 reti: Gori (Viareggio)
17 reti: Palmacci (Terracina)
14 reti: Juninho (Catania), Amhed, Bruno (Milano), Madjer (Roma)
12 reti: Donini (A.Fano), Ddì (Bibione)
11 reti: Ietri (Grumo), Bruno Xavier (Feldi Catanzaro), Belchior (Roma), Juninho (Terracina)
10 reti: Tomeo (Feldi Catanzaro), Corosiniti (Panarea CZ), Nenèm (Lignano)
9 reti: Fred (Catania), Bueno (Colosseum)
8 reti: Giuliani (A.Fano), Sciuto (Belpassese), Buru (Roma)
7 reti: Bitetto, Giardino (Bari), Wellington (Bibione), J.Torres (Colosseum), Alan, Benjamin (Milano), Maradona (Napoli), Rui Mota (Sambenedettese), Toffolo (Venezia)
6 reti: Soria (Bibione), Teddy (Feldi Catanzaro), Zè Maria (Lignano), Ughy (Mare di Roma), Carotenuto (Roma), Josè Durval (Sambenedettese), Marrucci (Viareggio)
5 reti: Saganowski (Bibione), Stankovic (Catania), Schirinzi, Sacchi (Cervia), Esposito (Lignano), Marinai, Ramacciotti (Viareggio), Anderson (Terracina).
4 reti: Di Bari, Santoro (Bari), Sidney (Colosseum), Duda, Itri, Panico (Eboli), Leghissa, Torres (Lignano), Ughy (Mare di Roma), Nico (Milano), Galvan, Hilaire, Palma (Napoli), Pasquali (Roma), Joao Vitor (Sambenedettese), Miceli, Caorlini, Lugnan (Venezia)

3 reti: Curzi, (A.Fano), Samoun (Bibione), Bosco, Platania (Catania), Danilo (Cervia), C.Torres, (Colosseum), Jonas Salles (Eboli), Fekete, Simonyi (Mare di Roma), Amarelle, Casarsa (Milano), Mallardo (Napoli), Sgammini (Sambenedettese), Montrone (Venezia), Valenti, Di Palma (Viareggio), Chisari, Grasso (Belpassese), Borbone (Catania), Cioffi (Mare di Roma), Di Maio (Napoli), François (Terracina).
2 reti: Mazzanti (A.Fano), Tangorra (Bari), Grasso (Belpassese), Livon (Bibione), Tedeschi, Gustavo, Romulo (Catania), Sabatino (Colosseum), Nicoletta (Eboli), Caturano (Feldi Catanzaro), Spaccatorella (Cervia), Sabatino, Di Mieri, Panico (Eboli), Marinho (Feldi Catanzaro), Barone (Grumo), Marazza, Romrig (Mare di Roma), Cataldo, Kuman, Polsatri (Milano), Staglianò (Panarea CZ), Souza (Roma), Nuno, Pompei (Sambenedettese), Basquaise, Feudi (Terracina), Parolari, Minio (Venezia).
1 rete: Uguccioni, Cazzola, Giangolini, Giuliani, Vampa N., Vampa L.(A.Fano), Andrisani, Illuzzi, Sassarini (Bari), Sansica, Zonca (Bibione), Toresi (Cervia), Corasaniti (Feldi Catanzaro), Rocca (Catanzaro), Aldair, Caretto (Colosseum), Nastri (Eboli), De Agostini A. (Grumo), Longo (Lignano), Massa, Rinaldi (Mare di Roma), Ghilardi (Milano), D’Auria, Sinagra (Napoli), Fanello, Nosdeo, Occhiuzzi, Procopio, Puja (Panarea CZ), Sacchetti (Roma), Morelli (Sambenedettese), Frainetti (Terracina),Ruzzene (Venezia), Palazzolo, Di Tullio, Romanini (Viareggio). 

Autoreti: Miceli (Venezia), Giacomini (G), Nuno (S), D’Amico, Francois (Terracina), Garofalo (Belpassese).
Il programma completo degli incontri della Serie A Enel
Giovedì 29 luglio
h 14.00 – Alma Juventus Fano-Colosseum 5-6 d.t.s.
h 15.15 – Grumo-Bibione 3-5
h 16.30 – Sambenedettese-Coil Lignano Sabbiadoro 4-5
h 18.00 – Casinò di Venezia-Cervia 5-7
h 19.15 – Viareggio-Milano 4-10