• Benvenuti nel sito del Viareggio Beach soccer.
  • CAMPIONI D’EUROPA NEL 2016
  • CAMPIONI D’ITALIA NEL 2016
  • Vincitori DELLA Coppa Italia NEL 2012 e NEL 2016
  • Vincitori della Supercoppa italiana NEL 2018
  • …a casa mia c’e’ tutto !!!
  • MATTEO VALENTI BEACH STADIUM VIAREGGIO
  • Email sito : viareggiobeachsoccer@libero.it
  • TUTTE LE NOTIZIE SUL BEACH SOCCER
  • VIAREGGIO BEACH SOCCER

Euroleague: Italia-Ucraina 6-5 ancora all’extra time il gol di Gori che vale la finalissima

Dopo la sbornia di entusiasmo di ieri gli azzurri devono ritrovare equilibrio, questo pomeriggio, per affrontare l’Ucraina nella terza sfida del girone. La formazione avversaria seppur ormai fuori dalla corsa al titolo necessita di fare risultato per qualificarsi ai giochi europei di Minsk e la formazione avversaria  è sicuramente un avversario non proprio morbido essendo fra  le migliori formazioni continentali. Gli azzurri dovranno trovare la vittoria a tutti i costi anche ai rigori per garantirsi la finalissima del titolo europeo.
Servirà concentrazione  ed  una gara moto attenta. Proviamoci.

Per la cronaca l’Italia parte davvero bene, con Gori che gira in rovesciata in rete un lancio millimetrico di Del Mestre. Il raddoppio arriva sul finire di primo tempo con Zurlo che si procura un rigore e lo trasforma con grande freddezza.

L’inizio di ripresa vede ancora gli azzurri che allungano ancora con Gori che gira in rete un tiro in porta di Carpita. 3-0
L’ Ucraina fa vedere di non essere li per caso e sfruttando un tiro libero accorcia le distanze. Il rientrante DI Palma in rovesciata gira in rete il portiere tocca ma la palla la riga per il 4-1.
L’Ucraina poi  sfrutta un fallo in area di Palmacci e beneficiando di un rigore si porta sul 4-2.
La formazione di Emiliano Del Duca ha però la gara in pugno ed allunga di nuovo  il divario  con Gori che con il piede caldo su assist di Di Palma in rovesciata gira in gol.
Sulla rimessa in gioco da centro campo un azione tutta viareggina al volo riporta Gori alla rovesciata sontuosa e l’Italia è di nuovo a più tre al finire della seconda frazione.

Nel terzo tempo un tiro degli avversari dalla grande distanza la cunetta favorevole e l’Ucraina accorcia ancora le distanze portandosi sul 5-3.
Passano poco meno di tre minuti ed un nuovo tiro da fuori area riporta vicina l”Ucraina. 5-4
Gli azzurri sono un po’ in difficoltà per una gara che sembrava in discesa e che improvvisamente si riaccende.
Il dramma, ovviamente sportivo, si concretizza  ad un minuto dalla fine quando l’Ucraina trova il gol del pareggio ammutolendo l’arena di Alghero.
Il tempo regolamentare finisce in parità e per trovare la finale serve almeno di vincere, magari anche ai rigori.
Si torna in campo per l’extra time e dopo due minuti ancora Gori riceve un assist di Di Palma e freddamente sotto porta finge il tiro e scavalca il portiere  con un tocco sotto per il gol del vantaggio 6-5.
Un minuto di sofferenza e qualcosa di più verso la finale . Gli azzurri faticano a reggere l’urto avversario ma la sirena di chiusura sancisce una vittoria storica.
Un Tin Tin  Gori in versione super bombardiere che con il poker personale ci regala una finalissima tanto attesa e la nuova esplosione di gioia dell’intero stadio gremito in ogni ordine di posti con addirittura molta gente che non è riuscita ad entrare nell’impianto sardo.

La nazionale italiana torna  in finale di Euroleague dopo otto anni. Nel 2010 fu il Portogallo a battere la nazionale italiana nella finalissima.
Domani ci sarà la finalissima invece contro la Spagna che abbastanza  a sorpresa ha domato  proprio i lusitani.

Italia-Ucraina 6-5 dts (2-0; 3-2; 0-3; 1-0)

Italia: Carpita, Marinai, Ramacciotti, Corosiniti, Zurlo, Gori, Palmacci, Palazzolo, Frainetti, Di Palma, Del Mestre. All: Del Duca
Ucraina: Nerush, Khyzhniak, Voitok, Makeiev, Pachev, Zeborovskyi, Medvid, Glutskyi, Shcherytsia, Voitenko, Sydorenko. All: Yevhen
Arbitri: Benchabane (Fra) e Guenther (Ger)
Reti: 10’pt Gori (I), 11’pt rig. Zurlo (I); 3’st Gori (I), 5’st Khyzhniak (U), 7’st Di Palma (I), 11’st Khyzhniak (U), 11’st Gori (I); 5’tt Makeiev (U), 8’tt Makeiev (U), 11’tt  rig. Khyzhniak (U); 1’tt Gori (I)
Note: ammonito Palmacci (I)

Il programma delle Finali (9 settembre)

7°/8° posto – ore 14: Azerbaigian-Ucraina
5°/6° posto – ore 15.15: Svizzera-Bielorussia
3°/4° posto – ore 16.30: Portogallo-Russia
1°/2° posto – ore 17.45: ITALIA-Spagna