• CAMPIONI D’EUROPA 2016
  • CAMPIONI D’ITALIA 2016
  • Vincitori Coppa Italia 2012 e 2016 e Supercoppa italiana 2018,
  • I ragazzi del muraglione.
  • Tutte le notizie sul Beach Soccer
  • Benvenuti nel sito del Viareggio Beach Soccer
  • MATTEO VALENTI BEACH STADIUM VIAREGGIO
  • Email sito : viareggiobeachsoccer@libero.it
  • V I A R E G G I O B E A C H S O C C E R N E W S

Battuta la Samb ai rigori. La Supercoppa italiana va sul Tirreno nella bacheca del Viareggio.

Una giornata fantastica. Di quelle da consegnare alla storia di questo sport.    Il Viareggio Beach Soccer vince sulla spiaggia di Catania la Supercoppa italiana e diventa la prima squadra a completare un en plein mai riuscito a nessuno. Solo i bianconeri sono l’unica squadra italiana ad aver vinto tutte le competizioni possibili, La Coppa Italia, lo scudetto, la Supercoppa italiana e la Euro winners cup ovvero la Champions league del Beach Soccer. Il successo che mancava è arrivato sul litorale Playa di Catania dove i bianconeri con un gara di grande livello hanno battuto ai calci di rigore una delle rivali di sempre, la Sambenedettese, campione in carica. E pensare che, la vigilia della gara, non era stata delle più incoraggianti. Fuori il bomber Gori per un problema fisico e con Marinai che dopo l’infortunio in azzurro dal quale si stava riprendendo, si è ritrovato con la febbre che inaspettatamente ha iniziato a salire. Un trofeo però troppo importante per Viareggio per completare un ciclo fantastico, per rinunciare alla gara.
Quindi, pronti via ed è entriamo in cronaca. Non contano più defezioni, infortuni, , orari impossibili. Conta solo vincere. Senza Gori davnti ci sono Remedi e Valenti ad alternarrsi per tenere in ansia la difesa avversaria. I bianconeri giocano bene e con una grande concentrazione ma su un aleggerezza difensiva gli adriatici passano inaspettatamente in vantaggio. La gara si fa in salita ma i viareggini non mollano. Anzi raddoppiano gli sforzi. Marinai si guadagna un tiro libero da oltre metà campo: La conclusione del capitano è un siluro che si infila nel sette alla sinistra di Del Mestre riportando i ragazzi del muraglione in parità. I bianconeri purtroppo incappano in un nuovo scivolone difensivo e la Samb lo sfrutta subito, rinhrazia e si riporta in vantaggio. I bianconeri non meritano di perdere la partita e si riportano in avanti cercando il pari. Ramacciotti che si batte come un leone ed Anderson dimostrando di avere piedi sontuosi curano con attenzione la fase difensiva e gli esternisono sempre pronti nelle ripartenze ed a cercare le conclusioni o gli appoggi perr le punte. Santini sfrutta la in varie occasioni tutta la rosa mandando in campo Gemignani anche nel ruolo offensivo, Pacini, Spacca e Bryan sulle corsie. Ma la partita si rimette in equilibrio grazie ancora a Marinai che, ricevuta palla da Anderson dalla destra del campo, si coordina ed in mezza rovesciata batte ancora il collega azzurro della Samb.

I bianconeri di Santini potrebbero vincere addirittura sul campo se, il destro di Bryan non si spegnesse purtroppo sul montante alla destra del portiere ospite e la girata in acrobazia di Valenti non si spegnesse a fil di . Dopo aver rimesso la gara in equilibrio si va all’extra time ma mon cambia niente. Servono i tiri dal dischetto. Roba da cuori forti.

Palma è il primo ad andare al tiro. Carpita riesce a intercettare la fiondata del’esperto giocatore adriatico e respinge.
Sul dischetto va Marinai e la sua conclusione di destro è ancora vincente.
La Samb nel secondo penalty non sbaglia.
Ma Bryan dal dischetto non si fa intimorire e batte il portiere mantenendo il vantaggio.
Terzo tiro dei rossoblu e ancora gol.
Va allora Remedi alla conclusione per il tiro che potrebbe portare la Supercoppa a Viareggio.
La ssquadra è schierata a centrocampo in ansia e con il battito cardiaco al massimo.
Rrrrrrrremedi insacca con freddezza e la pattuglia bianconera puo’ finalmente esultare e far esplodere tutta la gioia per un grandissimo succcesso.

Da domani saranno finali scudetto contro i padroni di casa del Catania ma per ora è solo festa, intanto si accarezza la supercoppa, domani se ne riparla e come aveva già detto qualcuno…domani è un altro giorno.

HAPPY CAR SAMBENEDETTESE-VIAREGGIO 4-5 dcr (1-1; 1-0; 0-1; 0-0)
Happy Car Sambenedettese: Del Mestre, Bruno Novo, Pastore, Moran , Palma, Jordan, Gentilin, Ietri, Di Palma, Di Tullio, Addarii, Chiodi. All: Di Lorenzo
Viareggio: Carpita, Marinai, Pacini, Cinquini, Anderson, Ramacciotti, Spaccatorella, Remedi, Capo, Gemignani, Valenti, Bryan, D’Onofrio. All: Santini
Arbitri: Bottalico di Bari, Contrafatto di Catania e Pancrazi di Ragusa Reti: 8’pt Josep Gentilin (S), 11’pt Marinai (V); 12’st Ietri (S); 10’tt Marinai (V)
Sequenza rigori: Palma (S) parato, Marinai (V) gol, Jordan (S) gol; Bryan (V) gol, Bruno Novo (S) gol, Remedi (V) gol Ammoniti: Ietri (S), Ramacciotti (V)