• CAMPIONI D’EUROPA 2016
  • CAMPIONI D’ITALIA 2016
  • Vincitori della Coppa Italia 2012 e 2016
  • I ragazzi del muraglione.
  • Tutte le notizie sul Beach Soccer
  • Benvenuti nel sito del Viareggio Beach Soccer
  • MATTEO VALENTI BEACH STADIUM VIAREGGIO
  • Email sito : viareggiobeachsoccer@libero.it
  • V I A R E G G I O B E A C H S O C C E R N E W S

Euroleague: Azzurri sfuma il titolo fra le polemiche ma la Russia ci batte ancora.

E’ sfortunata l’Italia in quella che era in pratica la semifinale del campionato europeo in cui la formazione di Massimo Agostini paga una partenza non perfetta nel primo tempo che chiude con un parziale di due a zero per i russi ma poi gioca alla pari con gli avversari e quando la gara puo’ essere messa in equilibrio  sono le decisioni arbitrali che penalizzano gli azzurri che meriterebbero qualche attenzione in più .
Specie nel finale dove almeno tre volte gli azzurri si ritrovano a reclamare tiri liberi sacrosanti che non arrivano.
Un solo tiro libero fischiato in un intero incontro a favore dell’Italia suona un  po’ strano in una partita di beach soccer.
Cronaca Sui due gol del primo tempo per due volte servirebbe il Var che purtroppo non c’è.
Nel primo è apparso evidente dagli spalti il controllo di mano dell’attaccate sovietico e, sulla seconda segnatura difficile dire se la palla fosese entrata  o meno ma anche in questo caso il giudizio del direttore di gara è insindacabile. 2-0
Gli azzurri, dopo l’avvvio ad handicap hanno accorciato ad inizio secondo tempo con il gol  Palmacci. Poi il nuovo allungo di Romanov ed il nuovo rientro in partita degli azzurri col gol di Zurlo di testa.
Nonostante l’assenza di Gori sostituito da Palazzolo l’Italia gioca a viso aperto e prova in ogni modo a trovare la via della rete.
Ramacciotti gira di sinistro a poco dalla fine il tiro del possibile pareggio ma la palla si alza sulla traversa.
Poi del Mestre con un gran tiro trova la parte interna della traversa. La palla si abbassa, rimbalza sul portiere e finisce fuori. Arrivano in sequenza tre punizione chiare dal limite su Marinai e Palmacci ma vengono negate agli azzurri che si sbilanciano e a pochi secondi dalla fine subiscono il gol che chiude la gara e manda la Russia in finale.
Ancora la Russia avanti, come ormai accade da qualche anno per il titolo continentale, anche se questa volta la differenza di valori è apparsa ben diversa ed Italia che domani pomeriggio affronterà la Spagna nella finalina per il terzo quarto posto con il rientro di Gori.

Italia – Russia  2 – 4 (0-2; 1-1; 1-1)

Italia: Carpita, Di Palma, Frainetti, Marinai, Ramacciotti, Corosiniti, Zurlo, Palmacci, Del Mestre, Palazzolo. All: Massimo Agostini

Russia: Chuzhkov, Kryshanov, Krasheninnikov, Shkarin, Pavlenko, Paporotnyi, Kryshanov, Ostrovskii, Romanov, Nikonorov.All: Mikhail Likhachev  

Arbitri:Eduards Borisevics (LVA), Raul Gonzalez (ESP), Ago Kartmann (EST), Torsten Guenther (GER)

Reti: ‘8 pt Kryshanov (R), 10’ pt Nikonorov (R). 1’ st Palmacci (I), 9’ st Romanov (R). 5’ tt Zurlo (I),  11’ tt Romanov (R)