• Benvenuti nel sito del Viareggio Beach soccer.
  • CAMPIONI D’EUROPA NEL 2016
  • CAMPIONI D’ITALIA NEL 2016
  • Vincitori DELLA Coppa Italia NEL 2012 e NEL 2016
  • Vincitori della Supercoppa italiana NEL 2018
  • …a casa mia c’e’ tutto !!!
  • MATTEO VALENTI BEACH STADIUM VIAREGGIO
  • Email sito : viareggiobeachsoccer@libero.it
  • TUTTE LE NOTIZIE SUL BEACH SOCCER
  • VIAREGGIO BEACH SOCCER
Euroleague 2019. L’Italia vince la tappa di Catania  battendo la Bielorussia ai rigori 5-4.

Euroleague 2019. L’Italia vince la tappa di Catania battendo la Bielorussia ai rigori 5-4.

La nazionale azzurra conclude il suo percorso  a Catania nelle qualificazioni alla fase finale europea  contro  la Bielorussia, una delle rivali che ultimamente si incontra spesso sul cammino dell’Italbeach nelle manifestazioni continentali.
Di solito le partite fra le due formazioni non sono mai banali ma sempre molto combattute.
In quella di oggi si assiste ad un primo tempo con poche emozioni se non quella del gol bielorusso su azione personale con cui gli avversari vanno in vantaggio.
Il pareggio per gli azzurri lo firma nel secondo tempo Palmacci con un bolide dalla distanza su tiro libero su cui il portiere dei rossi non riesce nemmeno ad accennare la parata. al decimo del secondo temp0 giunge inatteso il gol del secondo vantaggio Bielorusso. Palmacci va al tiro da centro campo ma la sua conclusione secca viene ribattuta da un avversario. La palla si impenna e termina alle spalle di un incolpevole e sorpreso Carpita.
L’Italia fatica ma alla fine perviene al pareggio grazie ad un incursione di Ramacciotti che guadagna un fallo laterale in zona offensiva. La rimessa è perfetta per Gori che si coordina e rovescia in rete il pareggio.
Non basta il tempo supplementare per decretare il vincitore e, per stabilire chi si aggiudica la tappa, si passa ai tiri di rigore. Gli azzurri vanno tutti a segno con Chiavaro, Gori e Zurlo mentre Samsonov  con una soluzione di forza ha spedito la palla ai tifosi azzurri seduti in tribuna.
L’ Italia  vince la tappa e festeggia il risultato raggiunto.
Il capo cannoniere della tappa al tedesco  Korner,   all’azzurro Palmacci il tiolo di Mvp mentre al portiere Makarevich della Bielorussiai il premio per il miglior portiere.
Dopo i prossimi giochi del Mediterraneo  di fine mese a Patrasso in Grecia, l’Italia sarà quindi in campo per  la fase finale del torneo continentale a Figueira da Foz in Portogallo dal 5 al 9 settembre per difendere il titolo conquistato ad Alghero lo scorso settembre.

ITALIA-BIELORUSSIA 5-3 dcr (0-1; 1-1; 1-0)

Italia: Del Mestre, Carpita, Corosiniti, Chiavaro, Ramacciotti, Gentilin , Marinai, Palmacci, Gori, Zurlo. All: Emiliano Del Duca
Bielorussia: Ustsinovich, Drozd, Samsonov, Piatrouski, Miranovich, Ryabko, Savich, Hapon, Chaikouski, Makarevich. All: Nicolas Alvaredo
Arbitri: Ingilb Mammadov (Aze), Layrynas Arzuolaitis (Lit), Antonio Madeira (Svi), Cristobal Montoro (Spa).
Reti: 12’pt Savich (B); 4’st Palmacci (I), 10’st Piatrouski (B); 3’tt Gori (I)
Sequenza rigori: Savich (B) gol; Chiavaro (I) gol; Samsonov (B) alto; Gori (I) gol; Chaikoski (B) gol; Zurlo (I) gol
Ammoniti: Chiavaro (I), Makarevich (B)

RISULTATI

Bielorussia-Francia 4-1
Germania-Italia 4-5
Bielorussia-Germania 3-2
Italia-Francia 6-3
Francia-Germania 11-12 dcr (7-7)
Italia-Bielorussia 5-3 dcr (2-2)

Classifica:
Italia 7 punti;
Bielorussia 6;
Germania 1;
Francia 0

Foto: Bsww

 

Brazilian party. Straordinario successo di pubblico per la festa al Beach Stadium.

Brazilian party. Straordinario successo di pubblico per la festa al Beach Stadium.

Brazilian party – Ferragosto al Beach Stadium Matteo Valenti a Viareggio.
Uno straordinario successo di pubblico
Festa con sole, musica e divertimento con Lorenzo ed Ale Lippi e Federico Scavo Dj.
Tutte le immagini della festa liberamente scaricabili e condivisibili.
Le trovate nella sezione “foto” del sito. 
Grazie a tutti eravate tantissimi….

 

Euroleague 2019: L’Italia batte la  Francia 6-3 e si qualifica per le finali.

Euroleague 2019: L’Italia batte la Francia 6-3 e si qualifica per le finali.

Seconda giornata di gare per la tappa catanese di Euro beach soccer League 2019.   Dopo la vittoria di ieri di misura sulla Germania, gli azzurri, devono oggi affrontare la Francia per incrementare il bottino di punti in ottica girone finale. Più punti si racimola nella tappa e più abbordabile sarà il girone finale che è conseguente alle classifiche di qualificazione . I transalpini sono reduci dalla sconfitta di ieri per 1-4 con la Bielorussia e devono per forza muovere la classifica. I ragazzi di Del Duca aprono i giochi con Ramacciotti. Stimolato dal Nessun dorma di Puccini in sottofondo, a fine brano l’airone di Torre del Lago scarica un destro dalla distanza su tiro libero che purtroppo si infrange sulla traversa.

Azzurri in vantaggio al decimo. Il tiro libero in diagonale di Gori centra l’angolino basso e l”Italia va in vantaggio. La Francia  pareggia  un minuto dopo grazie ad un palla che respinta dal palo finisce sui piedi di un avversario che ben appostato  appoggia in rete. A un minuto dalla fine del tempo tocco morbido  di Chiavaro per Palmacci che si alza la palla ed in rovesciata porta l’Italia sul vantaggio con cui si chiude il tempo.

La ripresa si apre con un grande intervento di Carpita a difesa della supremazia  azzurra poi dallo scambio Palmacci, Corosinti, Palmacci arriva la conclusione di destro che firma l’allungo dell’Italia. Dopo un solo minuto è Gentilin, in azione dalla sinistra, che scambia con Palmacci e  di destro fionda la palla in rete per il 4-1.
 I transalpini sbandano vistosamente e Zurlo su tiro libero arrotonda il risultato. Il parziale rotondo  fa stare tranquilli e lo spettacolo ne guadagna. I galletti d’oltralpe accorciano le distanze con una conclusione del portiere deviata in porta da Palmacci che oggi però ha il piede caldo e su tiro libero dalla distanza con il contributo della sabbia batte ancora il portiere avversario per il 6-2 con cui si chiude il tempo.

Nella terza frazione gia si pensa alla gara di domani con un avversario difficile e gli azzurri cercano di gestire il risultato senza grossi problemi tenendo sotto controllo ed evitando eventuali cartellini. La Francia riesce solo ad accorciare le distanze con un bel tiro libero ed a ridurre il passivo al 6-3 di chiusura.

Domani terza partita di tappa con gli azzurri ormai qualificati a cercare il successo nel girone  contro la Bielorussia che battendo di misura la Germania guida il girone a pari dell’Italia.

ITALIA-FRANCIA 6-3 (2-1; 4-1; 0-1)

Italia: Del Mestre, Carpita, Corosiniti (Cap.), Chiavaro, Ramacciotti, Josep Jr, Marinai, Palmacci, Gori, Zurlo. All: Emiliano Del Duca
Francia: Salazar, Soares (Cap.), Angeletti, Santos Dias, Barbotti, Bru, Gosselin, Leblanc, Fort. All: Gerard Sergent
Arbitri: Dario Minder (Svi), Jonathan Mallia (Mal), Ingilab Mammadov (Aze), Laurynas Arzuolatis (Lit)
Reti: 8’pt Gori (I), 8’pt Bru (F), 11’pt Palmacci (I); 5’st Palmacci (I), 6’st Josep Jr (I), 7’st Zurlo (I), 8’st Leblanc (F), 11’st Palmacci (I); 10’tt Bru (F)
Ammoniti: Soares (F), Chiavaro (I)

RISULTATI
Bielorussia-Francia 4-1
Germania-Italia 4-5
Bielorussia-Germania 3-2
Italia-Francia 6-3

Classifica: Italia e Bielorussia 6 punti; Germania e Francia 0

PROGRAMMA GARE

3^ giornata – Domenica 20 agosto
Francia-Germania (ore 16.45)
Italia-Bielorussia (ore 18.00)

Tutte le notizie sulla nazionale italiana con risultati, marcatori, presenze  cliccando su nella home page del sito.

Foto: Bsww e Lnd

Esordio azzurro in Euroleague a Catania. Italia- Germania 3-1

Esordio azzurro in Euroleague a Catania. Italia- Germania 3-1

L’esordio dell’Italia in Euroleague  è caratterizzato da una buona prestazione. I giocatori di Del Duca raccolgono i primi tre punti utili per la qualificazione alle finali in Portogallo battendo la Germania e cominciano bene la tappa.
Per la cronaca l’avvio di partita è equilibrato, poi, al quinto minuto di gioco, è la formazione guidata dall’ex giocatore della Vbs  Matteo Marrucci a portarsi in vantaggio su azione d’angolo cconclusa in goal con una bella rovesciata.
Passa solo un giro di lancette e l’Italia pareggia con Ramacciotti che in incursione infila di destro l’ottimo appoggio dal lato opposto del campo del capitano Corosiniti.
Alla  fine del primo tempo  l’Italia allunga con Palmacci che sulla fascia ruba apalla agli avversari e scambia con Zurlo, che riappoggia una palla al centro che il bomber pontino insacca di sinistro.

La frazione di gioco si chiude con l’Italia in vantaggio che, al primo minuto della ripresa allunga con Marinai che si alza la palla appoggiata da Gori e con una splendida rorvesciata scarica in rete.
 La squadra tedesca non sta a guardare e con un tiraccio dalla distanza trova il gol che riapre  il match.
Come nel caso degli azzurri passa un solo minuto ed i tedeschi pareggiano, questa volta con merito, grazie ad un altra bella rovesciata. Gioia tedesca che dura davvero poco.
 Sulla ripresa da centro campo, Gori alza la palla per il tiro di Marinai che invece riappoggia per Tin Tin, il sinistro dalla distanza del bomber bianconero fulmina il portiere di Marrucci.
 Due minuti dopo, al nono, scambio di cortesie. Marinai alza per Gori che si aggiusta  la palla di petto  e con la sua classica bicicletta, la specialità della casa, spedisce in fondo al sacco.
La nazionale tedesca beneficia di un calcio di rigore che i nostri avversari non sfruttano spedendo il tiro sul palo.

Il terzo tempo lo gestisce l’Italia  ma a tre primi dal fischio della sirena la sfortunata respinta di pugno di Del Mestre che  finisce sui piedi di Biermann che controlla e accorcia le distanze.
Gli azzurri gestiscono  bene la palla nei minuti finali ed il risultato non cambia  con i primi tre punti che finiscono nelle casse azzurre.
Nell’altra sfida del girone la Bielorussia si è imposta sulla Francia. I transalpini domani saranno i nostri avversari con inizio gara ancora alle ore 18,00

GERMANIA – ITALIA 4-5 (1-2; 2-3; 1-0)

Germania: Volkl, Kniller, Nowak, Biermann, Weirauch (Cap.), Metzler, Korner, Ebener, Martinez, Hoeveler. All: Matteo Marrucci
Italia: Del Mestre, Carpita, Corosiniti (Cap.), Chiavaro, Ramacciotti, Josep Jr, Marinai, Palmacci, Gori, Zurlo. All: Emiliano Del Duca
Arbitri: Ingilab Mammadov (Aze), Ozcan Sultanoglu (Tur), Dario Minder (Svi), Jurijs Ivusins (Lit).
Reti: 4’pt Korner (G), 6’pt Ramacciotti (I), 12’pt Palmacci (I); 1’st Marinai (I), 6’st Weirauch (G), 8’st Biermann (G), 8’st Gori (I), 9’st Gori (I); 9’tt Biermann (G)
Ammoniti: Zurlo, Marinai (I), Biermann (G)

RISULTATI

Bielorussia-Francia 4-1
Germania-Italia 4-5

Classifica: Bielorussia e Italia 3 punti; Germania e Francia 0

PROGRAMMA GARE
Sabato 19 agosto
Bielorussia-Germania (ore 16.45)
Italia-Francia (ore 18.00)

3^ giornata – Domenica 20 agosto
Francia-Germania (ore 16.45)
Italia-Bielorussia (ore 18.00)

Foto: Bsww e Lnd

 

 

All’Hotel  Bellariviera la finale del 36° Trofeo Carlo Da Valle.

All’Hotel Bellariviera la finale del 36° Trofeo Carlo Da Valle.

La 36^ edizione del torneo Carlo da Valle al Beach Stadium  Matteo Valenti va ad appannaggio dell’Hotel Bellariviera che in finale supera per 5-3 il Discobolo Gladiators.
Le due formazioni si erano imposti nei rispettivi raggruppamenti assieme a Saver e Aston Birra formazione di Montecatini. nella prima semifinale i bianchi di Valenzi superano per 3-1 proprio l’Ason Birra con i gol di Stefano Cinquini, Tito Cinquini e Tomei Gabriele.
Per l’Aston Birra a segno Natali. Nell’altra semifinale netta affermazione del Discobolo Gladiator che s’impone sul Saver per 4-1. Sigilli vincenti di Zaia, Giannecchini, Litto e Casapieri. Per il Saver realizza Aquilante.

HOTEL BELLARIVIERA-DISCOBOLO GLADIATORS 5-3.

Hotel Bellariviera: Padellini, Tomei Stefano, Tomei Gabriele, Tomei Tommaso, Vecchi, Bertacca, Raffagnagi, Tito Cinquini, Cinquini Stefano, Cima, Chiarini, Dal Pino, Marrucci, Giusti. All Nicola Valenzi.

Discobolo Gladiator: Salmaso, Limongello, Francesconi, Casapieri, Erra, Pasquini, Litto, Zaia, Lazzerini, Comelli, Giannecchini, Ferrante. All Vannucci-Gualtieri.
Arbitro: Barsotti.
 Una bella finale molto combattuta che ha visto prevalere il team di Nicola Valenzi per .
Parte subito in attacco il Bellariviera che si porta in vantaggio con una doppietta di Tito Cinquini. La prima di eccezionale bellezza con una splendida rovesciata da urlo che s’infila all’incrocio del pali. Il 3-0 firmato da Bertacca.

Il Discobolo accorcia con Litto nel finale di primo tempo. Marrucci con una doppietta ristabilisce le distanze.
Nel finale il Discobolo a segno con Comelli e Giannecchini ma non basta. Buona la direzione di gara di Natale Barsotti dell’Uisp Versilia.

Al termine consueta cerimonia di premizione con la presenza di Massimo Moretti e da Guido Da Valle fratello del compianto Carlo.
Miglior Portiere è andato a Luca Padellini (Hotel Bellariviera); miglior giocatore a Leonardo Zaia (Discobolo); capocannoniere a Stefano Cinquini (Hotel Bellariviera), il trofeo Fair-Play è stato assegnato all’Hotel Bellariviera.

Articolo e foto Versiliasport.it

Finale amara. Viareggio sconfitto all’ultimo minuto. Lo scudettto alla Samb.

Finale amara. Viareggio sconfitto all’ultimo minuto. Lo scudettto alla Samb.

Il Viareggio beach soccer non riesce a regalarsi a Catania nella finalissima del campionato 2019 l’ultimo acuto,  quello vincente, e deve accontentarsi, alla quarta finale scudetto, (e per la terza volta…)  della piazza d’onore al cospetto di una Sambenedettese pronta a sfruttare i pochi errori bianconeri che vedono così sfumare il  successo costruito nell’arco della stagione.
I bianconeri di Stefano Santini dopo aver centrato la finalissima scendono i campo determinati e guidano i giochi per quasi tutta la gara prima di cedere nei secondi finali il passo alla formazione adriatica.

Ma veniamo alla cronaca.
Il Viareggio passa in vantaggio con una grande rovesciata di Gori che non lascia scampo a del Mestre ma dopo solo tre minuti arriva un fallo su Moran che trasforma il tiro libero e rimette le cose in perfetto equilibrio. Gabriele Gori pero’ è  in grande forma e dopo altri tre minuti di gioco, nel giro di due minuti porta in avanti bianconeri sul doppio vantaggio con due grandissimi gol il secondo in rovesciata sfruttando il lungo rinvio di Carpita.
A pochi secondi dalla fine del primo tempo ancora Moran in rovesciata accorcia le distanze e al primo del secondo tempo Addari completa la rimonta e riporta il match nuovamente in perfetto equilibrio.
A metà secondo tempo il momento migliore dei viareggini. §
Bruno Xavier conquista un tiro libero e lo trasforma di precisione poi Remedi allunga ancora sul più 5-3   raccogliendo una rovesciata di Gori  che arriva dalle retrovie. Controllo e tocco di destro a mettere palla in fondo al sacco.
Gli ultimi secondi di frazione sono ancora penalizzanti. Gori in equilibrio precario nel tentativo di contrastare un avversario tocca la palla di testa per appoggiarla fuori ma la sfera invece finisce alle spalle di Carpita.

Col vantaggio del Viareggio si torna in campo per il terzo tempo da controllare e gestire, forti del risultato favorevole. La cosa riesce bene fino a tre primi dalla fine anche grazie a un Del Mestre prodigioso in un paio di interventi.
Poi i bianconeri ancora nel finale di tempo riescono a farsi male da soli.
Prima concedendo un tiro libero centrale a Moran su una palla contesa che l’attaccante paraguaiano trasforma. Poi a 39 secondi dalla fine ancora con un fallo ingenuo su un avversario che concede un tiro libero alla Samb. Il destro rasoterra dal centro del campo di Jordan è una rasoiata  che si infila nell’angolino basso e moralmente nella schiena dei bianconeri che sentono sfumare lo scudetto  tricolore avuto fino a pochi attimi  prima a portata di mano.

Nei restanti secondi si cerca il miracolo ma il suono della sirena fa esultare i ragazzi di Oliviero Di Lorenzo e lascia solo l’amaro in bocca ai viareggini che possono solo recriminare per gli episodi.
Si chiude la decima  stagione in serie A del Viareggio Beach Soccer con un secondo posto importante ma forse senza la ciliegina sulla torta in cui tutti speravano.

Gabriele Gori ha centrato ancora una volta il titolo di capocannoniere della Serie A con ben 34 centri, mentre il premio per il miglior giocatore è andato al brasiliano Jordan della Samb vera rivelazione del campionato ed il miglior portiere a Simone Del Mestre protagonista anche nella sfida contro i bianconeri.

VIAREGGIO – HAPPY CAR SAMBENEDETTESE 5-6 (3-2; 2-2; 0-2)

Viareggio: Carpita, Pacini, Ramacciotti, Marinai, Stankovic, Gori, Ze Lucas, Gemignani, Remedi, Cinquini, D’Onofrio, Xavier. All: Stefano Santini

Happy Car Sambenedettese: Del Mestre, Miceli, Traini, Pastore, Moran, Percia Montani, Jordan, Josep Junior, Bernardo, Addarii, Chiodi. All: Oliviero Di Lorenzo

Arbitri: Bottalico (Bari), Pancrazi (Ragusa), Matticoli (Isernia). Crono: Innaurato (Lanciano)

Reti: 3’ pt Gori (V), 6’ pt Moran (S), 9’ pt Gori (V), 10’ pt Gori (V), 12’ pt Moran (S); 1’st Addarii (S), 7’ st Xavier (V), 11’ st Remedi (V), 12’ st autorete Gori (V); 9’ tt Moran (S), 12’ tt Jordan (S)

 

Finali – Domenica 11 Agosto 2019

Finale 7°- 8° pos
to: SICILIA BS – PISA 6 – 9
Finale 5°- 6° posto: S.C. PALAZZOLO – CATANIA 2 – 4
Finale 3°- 4° posto: TERRACINA – V ECOSISTEM CZ 4 – 2
Finale 1°- 2° posto: VIAREGGIO – HAPPYCAR SAMBENEDETTESE 5 – 6

Classifica Serie A 2019.
1^ Sambenedettese
2^ Viareggio
3^ Terracina
4^ Catanzaro
5^ Catania
6^ Palazzolo
7^ Pisa
8^ Sicilia

Nella sezione “foto” del sito le immagini della gara.

 

 

 

Viareggio-Terracina 4-3 Il Viareggio vince e centra la finale scudetto.

Viareggio-Terracina 4-3 Il Viareggio vince e centra la finale scudetto.

La semifinale per lo scudetto è una partita lunghissima caratterizzata dai tantissimi episodi controversi che hanno costretto gli arbitri agli straordinari per tenere in pugno una gara sempre al limite. Ancora una volta il Viareggio parte male e nella prima parte di gara e va subito sotto con Alla, bravo a girare sottomisura  di testa in rete un tiro di Carotenuto.  Il pareggio arriva subito dopo. Calcio d’angolo di Marinai e inserimento di Bruno Xavier per la deviazione in rete di testa. Poco tempo per festeggiare, sul fronte opposto è  pronto Frainetti all’inserimento con  il piattone di destro e a freddare Carpita. Il Viareggio beneficia poi di una doppia espulsione. Prima di Duarte per fallo su Stankovic e poi di Costa per fallo su Ramacciotti. Il Viareggio però non capitalizza la doppia superiorità numerica e non trasforma il tiro libero ed il penalty. Pero Gori rimedia riesce comunque con una grandissima rovesciata a portare i bianconeri in  pareggio sfruttando l’ assist di Ramacciotti al 4′. Dopo quattro minuti ancora Viareggio con Lucas che apparecchia per Pacini che scarica in porta un gran destro al volo per il vantaggio bianconero.

Ze lucas dopo due minuti porta il Viareggio sul più 2 approfittando del fatto che  il Terracina tarda la copertura e il brasiliano può mettere di testa in rete il fallo laterale di Ramacciott i. Il tempo che resta e caratterizzato dal Terracina in avanti che attacca per recuperare ma Carpita abbassa sempre  la saracinesca ed è  Stankovic sul fronte opposto che centra un palo.  A tre minuti dalla fine il Terracina accorcia le distanze con rigore di Illardo ma, la Santini band, è brava a gestire il tempo rimanente e a regalarsi la finalissima della Serie A 2019, per poi accasciarsi sulla sabbia stremati al suono della sirena. Domani finale scudetto ancora una volta contro la Samb di Oliviero Di Lorenzo.

VIAREGGIO – TERRACINA 4-3 (1-2;3-0;0-1)

Viareggio: Carpita, Pacini, Ramacciotti,Marinai, Stankovic, Gori, Ze Lucas, Gemignani, Remedi, Cinquini, D’Onofrio,Xavier. All: Stefano Santini

Terracina: Monti, Ilardo, Duarte, Alla, Dmais,Borelli, Hodel, Carotenuto, Frainetti, Costa, Mucciarelli, Giordani. All:Angelo D’Amico

Arbitri: Matticoli (Isernia), Pavone (Forlì),Pancrazi (Ragusa). Crono: Innaurato (Lanciano)

Reti: 3’ pt Alla (T), 4’ pt Xavier (V), 5’ pt Frainetti(T); 4’ st Gori (V), 8’ st Pacini (V), 10’ st Ze Lucas, 9’ tt rig. Ilardo (T)Note: 8’ pt espulso Duarte (T),12’ pt espulso Costa (T)

Semifinali – Sabato 10 Agosto 2019

Gara 5: S.C. PALAZZOLO – SICILIA BS 5 – 2
Gara 6: PISA – CATANIA 6 – 7
Gara 7: VIAREGGIO – TERRACINA 4 – 3
Gara 8: ECOSISTEM CZ – HAPPYCAR SAMBENEDETTESE 4 – 7

Di seguito si trascrive il programma gare delle Finali di domenica 11 agosto 2019:

Finale 7°-8° posto: SICILIA BS – PISA ore 10.30
Finale 5°-6° posto: S.C. PALAZZOLO – CATANIA ore 11.45
Finale 3°-4° posto: TERRACINA – V ECOSISTEM CZ ore 16.00
Finale 1°-2° posto: VIAREGGIO – HAPPYCAR SAMBENEDETTESE ore 18.00.
Le immagini della tappa nella sezione foto del sito.

 

Final eight: Il Viareggio batte il Pisa 4-3 e centra la semifinale.

Final eight: Il Viareggio batte il Pisa 4-3 e centra la semifinale.

Il Viareggio beach socccer batte a Catania nei quarti il Pisa degli ex  e centra la semifinale scudetto. Non si può  certo dire che la gara sia partita bene per i bianconeri sotto di due reti alla fine del primo tempo per i gol di Chiky in  rovesciata e del missile di Di Palma dalla distanza.  Serve una scossa per iniziare la rimonta e la trova Marinai. Il capitano al rientro dopo l’infortunio si procura un rigore e con un tiro secco batte Battini ad inizio ripresa. Passano solo due minuti e Giri serve un assist delizioso per Remedi che di piatto, insacca il gol del pari.
Prima della conclusione del tempo si completa il ribaltamento  con una bellissima azione corale da Carpiata a Marinai alla testa di Ramacciotti alla straordinaria rovesciata Stankovic che non lascia scampo a Battini. Il Viareggio mette la freccia  e sorpassa portandosi in vantaggio e continua a macinare gioco- A metà del terzo tempo il gol dell’allungo. rilancio di Carpita per la testa di Remedi che gira sull’altro lato del campo dov’è appostato Stankovic che infila il 4-2. Il Pisa ci prova a rientrare in partita  ma Carpita in un paio di occasioni è attento,  poi Nelito trova il gol per accorciare le distanze ma i bianconeri sono bravi a gestire i tempi e risolvere la pratica nei secondi restanti colpendo anche un palo con Marinai.

Domani gara di semifinale contro il Terracina che dopo aver battuto Catania ieri in Supercoppa, oggi si è ripetuto in casa degli etnei, ancora ai calci di rigore, estromettendoli anche dalla corsa scudetto.

VIAREGGIO – PISA 4-3 (0-2; 3-0; 1-1)

Viareggio: Carpita, Pacini, Ramacciotti,Marinai, Stankovic, Gori, Lucas, Gemignani, Remedi, Cinquini, D’Onofrio,Xavier. All: Stefano Santini

Pisa: Battini, Chiky, Di Palma, Barsotti, DiTullio, Fappani, Montenegro, Genovali, Sanfilippo, Torres, Nelito, Vaglini.All: Nicola Lami

Arbitri: Pancrazi (Ragusa), Contrafatto (Catania).Crono: Balacco (Molfetta)

Reti: 1’pt Chiky (P), 12’ pt Di Palma (P); 5’ st Marinai (V), 7’ st Remedi (V), 12’ stStankovic (V); 7’ tt Stankovic (V), 9’ tt Nelito (P)

Gli altri risultati:
Venerdì 9 Agosto 2019

CATANZARO BS – PALAZZOLO 9 – 2
VIAREGGIO – PISA 4 – 3
CATANIA  – TERRACINA 6 – 7 d.t.r.
SAMBENEDETTESE B– SICILIA BS 4 – 0

Di seguito si trascrive il programma gare delle Semifinali di sabato 10 agosto 2019:

Gara 5: S.C. PALAZZOLO – SICILIA BS ore 14.00
Gara 6: PISA – CATANIA ore 15.15
Gara 7: VIAREGGIO – TERRACINA ore 17.45
Gara 8: V ECOSISTEM CZ – SAMBENEDETTESE ore 16.30

 

Al Terracina la Supercoppa italiana 2019.

Al Terracina la Supercoppa italiana 2019.

Il Terracina vince a Catania contro i padroni di casa la Supercoppa italiana 2019. L’ultimo atto della stagione dedicato al grande Beach Soccer targato Lega Nazionale Dilettanti si è aperto, alle pendici dell’Etna, con la finale di Supercoppa tra i padroni di casa del Catania ed il Terracina. Un confronto di assoluto livello che ha visto prevalere il Terracina, dopo ben 4 anni sul Catania, soltanto ai tiri di rigore ed al termine di un confronto estremamente equilibrato. Dal “dischetto” sono risultati decisivi l’errore di Fabio Sciacca e, di contro, la freddezza di Lucas Duarte che fissa il risultato sul 3-2 a favore della squadra laziale che torna a vincere un titolo dopo l’ultimo successo del 2015 con la vittoria della Coppa Italia. . Sul rettangolo di sabbia, nei tre tempi regolamentari più l’extra time, le conclusioni a rete non sono state molto numerose se pur tecnicamente bellissime, ma in una sfida tra due grandi squadre e con una tale posta in palio, ciò era prevedibile e “fisiologico”. Per il Terracina buona occasione al 7’ del primo tempo con Hodel ma la sua conclusione, in semirovesciata, termina di poco al lato. La formazione etnea rispondeva con un’insidiosa punizione di Palmacci sul finale, spentasi anch’essa a fil di palo. Nella ripresa è ancora Hodel a sfiorare la rete del vantaggio per i pontini e ancora con una pregevole rovesciata terminata però sopra la traversa. Il rossazzuro Llorenc lo emulava un minuto più tardi mancando di poco la porta in un “botta e risposta” da applausi. Il numero uno siciliano Andrade, a fine secondo tempo, si opponeva di pugno ad un tesissimo tiro di Duarte su calcio di punizione mandando le contendenti al secondo riposo sullo 0-0. In avvio di terza ed ultima frazione di gioco, il Terracina si rendeva protagonista con Borelli che, a tu per tu con il portiere catanese, “ciccava” per un soffio la rete del possibile vantaggio prima di rischiare una clamorosa autorete con Dmais pochi istanti più tardi. Duarte per il Terracina e Llorenc per il Catania danno vita ad una sfida nella sfida al 10’: traversa piena per il brasiliano e “quasi palo” per lo spagnolo con due gesti atletici da manuale. L’episodio che avrebbe potuto spezzare l’inerzia del match giungeva ad un minuto dal termine grazie ad un rigore per il Catania calciato da Palmacci ma Costa neutralizzava in due tempi, spedendo la finale all’over time. L’appendice regala una bella diagonale di Frainetti per il Terracina e una doppia occasione per il Catania con Zurlo e Catarino ma saranno i tiri di rigore a determinare l’esito del match. In rete per il Catania Llorenc e Zurlo mentre errore, decisivo, di Sciacca. Per il Terracina tre reti su tre con Carotenuto, Frainetti e Duarte. A consegnare il trofeo al Terracina, vincitrice della Supercoppa 2019, è stato il Componente del Dipartimento Beach Soccer della Lega Nazionale Dilettanti Ferdinando Arcopinto.

20190808 Supercoppa 02

Guadra la gallery della partita CLICCA QUI

CATANIA – TERRACINA 2-3 dtr (0-0; 0-0; 0-0; 0-0)

Catania: Andrade, Paterniti, Corosiniti, Chiavaro, Sciacca, Palmacci, Fred, Palazzolo, Catarino, Llorenc, Zurlo. All: Fabricio Santos

Terracina: Costa , Monti, Pasquali, Duarte, Alla, Dmais, Borelli, Hodel, Carotenuto, Frainetti, Mucciarelli, Giordani. All: Angelo D’Amico

Arbitri: Romani (Modena), Balacco (Molfetta), Pavone (Forlì). Crono: Gosetto (Schio)

Reti (tiri di rigore): Llorenc (C) gol, Carotenuto (T) gol, Sciacca (C) fuori, Frainetti (T) gol, Zurlo (C) gol, Duarte (T) gol.

Note: 2’ et ammonito Fred (C)

Albo d’oro Supercoppa di Lega – 2004: Catanzaro; 2005: Cavalieri del Mare; 2006: Catania; 2007: Catania; 2008: Cavalieri del Mare; 2009: Catania; 2010 Milano; 2011 Terracina; 2012 Terracina; 2013 Terracina; 2014 Happy Car Sambenedettese; 2015 Happy Car Sambenedettese; 2016 Catania; 2017 Happy Car Sambenedettese; 2018 Viareggio; 2019 Terracina

L’Italia di beach soccer ritrova il quarto posto nel ranking mondiale FIFA

L’Italia di beach soccer ritrova il quarto posto nel ranking mondiale FIFA

La FIFA Beach Soccer World Cup 2019 – Europe Qualifier Mosca che è stata dominata dai padroni di casa Russia, che hanno scavalcato  il Portogallo fino al secondo posto nella classifica mondiale ufficiale. La manifestazione ha creato diversi sconvolgimenti nella classifica mondiale Fifa.

Solo il Brasile è davanti ai russi  nella classifica mondiale che hanno spinto ha messo il Portogallo al terzo gradino mentre i campioni d’Europa dell’ l’Italia sono arrivati fino in finale e forti di questa prestazione hanno saltato due posizioni, dalla sesta alla quarta,   spingendo  Iran e Paraguay giù di un posto ciascuno. La Bielorussia si è assicurata una storica qualificaxione  per la prima volta alla Coppa del mondo di beach beach FIFA e, così facendo, ha scalato la graduatoria  di 11 posti fino al 17°  posto.

La partecipazione del Kazakistan e della Moldavia alle qualificazioni ha visti salire queste squadre di 11 e 10 posti, mentre ll’Arabia Saudita con la NEOM Beach Soccer Cup ha recuperato 20 posizioni.